Chef si batte contro l’obesità infantile: chi è Xanty Elías il vincitore del Basque Culinary World Prize 2021

L’importante riconoscimento gli è stato assegnato per la sua iniziativa “Los Niños se Comen El Futuro” incentrata sull’educare le generazioni future verso una alimentazione più sana.

0
31
La Notizia

È lo chef spagnolo Xanty Elías il vincitore del Basque Culinary World Prize 2021. L’importante riconoscimento gli è stato assegnato per la sua iniziativa “Los Niños se Comen El Futuro” incentrata sull’educare le generazioni future, quelle dei bambini, verso una alimentazione più sana.

Giunto alla sua sesta edizione, il Basque Culinary World Prize continua a scommettere sul potere trasformativo della gastronomia. E lo fa attraverso la condivisione di storie stimolanti, di progettualità innovative e visionarie nate da chef che, proprio grazie a questi percorsi, stanno contribuendo a cambiamenti oltre la cucina.  Attraverso il vincitore e le menzioni speciali, il BCWP coglie l’occasione per inviare un messaggio alla comunità internazionale, spingendo a esaminare le diverse aree in cui uno chef può aggiungere valore alla propria comunità. In questa edizione lo hanno fatto mettendo in evidenza l’educazione alimentare, oltre ai settori dell’integrazione sociale legati all’immigrazione e alla diversificazione dei talenti.

Il processo di selezione si è svolto virtualmente ad opera di una giuria presieduta dallo chef Joan Roca (El Cellar de Can Roca) e composta da alcuni degli chef più influenti a livello globale: Gastón Acurio (Ristoranti Acurio), Elena Arzak (Ristorante Arzak), Manu Buffara (Manu), Dan Barber (Blue Hill Fattoria), Dominique Crenn (Atelier Crenn), Enrique Olvera (Pujol), Trine Hahnemann (Hahnemanns Køkken) e Yoshihiro Narisawa (Les Créations de Narisawa).

Un lavoro meticoloso, una analisi approfondita e arricchente che permette di mettere in luce idee e progettualità dai risvolti preziosi per il futuro e per il ruolo che la cucina può ricoprire in ambiti differenti. La scelta di Xanty Elías rientra pienamente in questa visione. Immerso in progetti sociali, nel 2017 Xanty ha co-fondato “Fundación Prenauta” insieme ad alcuni imprenditori, un’organizzazione no-profit che collabora con i membri della comunità per promuovere la crescita economica, fornendo servizi di consulenza. Non solo, educa anche i bambini della regione a mangiare sano perché crede sia possibile promuovere la salute e riformare il modo in cui le persone pensano e interagiscono con il cibo.

Da qui, nel 2018 “Fundación Prenauta” ha lanciato “Los Niños se Comen El Futuro”, un’iniziativa che collabora con aziende e istituzioni di tutta l’Andalusia per fornire educazione culturale nelle scuole. Il programma insegna agli studenti ricette andaluse tradizionali e mostra loro come applicare materie accademiche alla cucina, oltre a fornire linee guida per un’alimentazione sana e sostenibile. Nell’anno accademico 2019/20, il programma ha raggiunto oltre 15.000 alunni in oltre 100 scuole. Il suo obiettivo è espandere “Los Niños se Comen El Futuro” in tutta la Spagna.

“Sono felice e molto grato al Basque Culinary World Prize – ha commentato Xanty Elias – È una meraviglia dimostrare che la gastronomia e gli chef possono far evolvere la società verso un futuro migliore, dove la cultura gastronomica ha un valore reale fin dall’inizio dell’insegnamento. Los Niños se Comen El Futuro nasce dalla necessità di ‘condividere’ le conoscenze con i consumatori di domani, attraverso una materia insegnata nelle scuole, allo stesso livello delle altre materie fondamentali, contribuendo a generare consapevolezza e abitudini migliori. Consentire ai bambini di prendere decisioni consapevoli sul cibo che mangiano mentre sono ancora bambini è la base per un futuro più sano e sostenibile”.

Joan Roca, presidente della giuria del premio, ha dichiarato: “Il lavoro di Xanty riflette l’interesse che gli chef di tante parti del mondo hanno nel far entrare finalmente la gastronomia nell’educazione che la nostra società richiede, instillando valori in coloro che domani saranno il futuro. I bambini di tutto il mondo meritano di avere gli strumenti necessari per imparare il vero valore del cibo, come fonte indispensabile per la vita ma anche come catalizzatore per preservare culture, eredità e identità”.

Foto chef: Crediti Xanty Elìas

Foto premio: Crediti Basque Culinary World Prize