“Produrrò i migliori frollini del mondo”: Alain Ducasse, lo chef pluristellato diventa imprenditore di biscotti

Dopo aver esplorato l’universo del caffè, del cioccolato e del gelato, Alain Ducasse svela il suo prossimo progetto: l’inaugurazione di una fabbrica artigianale per produrre frollini di alta qualità.

0
92
La Notizia

Non solo capofila dell’alta ristorazione: Alain Ducasse è un imprenditore attivo come pochi, o -per dirla in modo più poetico- un prestigiatore pronto a estrarre dal cilindro idee tanto geniali da concretizzarsi in un battito di ciglia.

 

È questo il caso della Manufacture de Café in Rue Saint-Sabin (una delle boutique dell’oro nero più esclusive di Parigi, in cui è possibile acquistare i prodotti ottenuti dalla tostatura di 7 grand cru selezionati personalmente dallo chef), della Manufacture de Chocolat (fabbrica di cioccolato da far invidia a Willy Wonka – il personaggio nato dalla penna di Roal Dahl- con i suoi prodotti realizzati interamente a mano, dalla fava di cacao alla pralina), e, infine, della Manufacture de Glaces (un paradiso per gli amanti del gelato gastronomico, dai sorbetti di erbe fresche alla variante “alcolica” con pompelmo e vermouth). Tre satelliti orbitanti attorno a una star indiscussa del firmamento gastronomico che, non paga delle sue 18 stelle Michelin, continua a sorprendere pubblico e addetti ai lavori con progetti di ampio respiro.

Al tris delle Manufacture si aggiunge dunque un biscottificio artigianale, ultima trovata di Ducasse per ampliare il range di articoli da pasticceria a cui apporre la propria firma. “Dopo caffè, cioccolato e gelato, fra qualche mese diventerò sicuramente un produttore di biscotti “, ha annunciato lo chef, con l’intenzione di creare una linea di frollini in edizione limitata per Sapid, il suo nuovo ristorante con un menù al 95% vegetale dove lo staff sta già accendendo i fuochi in vista dell’apertura a settembre 2021. “Spero di poter riunire tante realtà diverse sotto il segno della naturalezza e della sostenibilità”, ha rivelato lo chef durante un live show su Tik Tok organizzato dalla testata Sortiraparis.La mia idea è quella di creare il miglior frollino al mondo, così come ho provato a fare con gelati e sorbetti. Naturalmente, è un’impresa che richiede tempo“.

Anche perché i prodotti da forno in formato mignon, tanto amati dai bambini, dovranno prima o poi conformarsi a un modello più genuino di alimentazione, che sappia coniugare gusto e salute. “Come quando si costruisce un’abitazione in comune, occorre che ognuno di noi aggiunga un mattoncino all’enorme casa che lasceremo in eredità alle generazioni future“. Un discorso che porta all’attenzione dei consumatori il binomio indissolubile fra cibo e tutela ambientale. “Quando cucino utilizzo tutto, a iniziare dai prodotti della terra. Preparare un brodo di radici, ad esempio, significa minimizzare gli sprechi in modo intelligente“. Tornando a noi, è evidente che le frolle di casa Ducasse faranno fede al medesimo principio. Il biscottificio verrà inaugurata nel quartiere della Bastille, lo stesso che ospita le microimprese del caffé, del gelato e del cioccolato. Dicevano i latini, nome omen: la piccola rivoluzione dello chef francese prosegue inarrestabile. Non resta che aspettare qualche mese per scoprire che sapore avranno i suoi frollini per la prima colazione.

Fonte: sortiraparis.com

Foto Ducasse: Crediti Ducasse Paris