Il Noma riapre il 1° giugno con il menu estivo e segna già il tutto esaurito per la stagione

Il famosissimo ristorante Noma tornerà a riempire, finalmente, i suoi tavoli dopo essersi adattato a servire hamburger e cocktail all’aperto e aver riscosso successo tale da rendere permanente il pop-up dedicato. Perduto il ristorante gemello 108.

0
127
La Notizia

René Redzepi riaprirà il suo Noma, a Copenhagenil primo giorno di giugno: le prenotazioni per l’estate sono già attive e al completo per tutta la stagione, salvo cancellazioni dovute ai viaggi internazionali o altri impedimenti dell’ultimo momento magari non solo legati alla pandemia. La devastazione tragicamente democratica causata dal covid non ha risparmiato nessuno, compreso questo leggendario tempio della cucina nordica.

Noma
Noma

Che però ha saputo reagire in modo dinamico, adattandosi a servire hamburger e cocktail all’aperto con un successo tale da rendere permanente il pop-up dedicato. Adesso però Redzepi è pronto a muoversi di nuovo sul suo terreno ideale, un mondo gastronomico di altissimo livello basato su ingredienti ottenuti dal foraging e prodotti locali, ittici e non, trasformati con alchimie fermentative e tecniche di alta ricerca nel nuovo menu estivo.

Perduto il ristorante gemello 108, la notizia della riapertura del Noma è un segnale positivo dopo un periodo molto difficile: non sarà semplice trovare un tavolo e di certo non mancheranno lunghe liste d’attesa alle quali gli appassionati di tutto il mondo si rassegneranno, così come del resto erano abituati. La priorità è stata data alle prenotazioni cancellate e riprogrammate dalle stagioni precedenti, ma con le restrizioni sui viaggi ancora in evoluzione i più avvantaggiati saranno sicuramente i clienti danesi. Forse meglio, quindi, monitorare la situazione prima di avventurarsi a prenotare senza avere la certezza assoluta di poter raggiungere Copenhagen!