Nuovo ristorante per lo chef numero uno al mondo: Mauro Colagreco aprirà un locale tutto dedicato al mare

Lo chef numero 1 al mondo con il suo ristorante Mirazur a Mentone, annuncia il suo nuovo progetto dedicato alle specie marine, svolto in collaborazione con il Museo Oceanografico di Monaco.

0
388
La Notizia

Lo chef del Mirazur Mauro Colagreco, attuale numero uno della prestigiosa lista dei 50 Best Restaurant in The World, ha rivelato – in un’intervista rilasciata alla Michelin – l’intenzione di portare avanti un progetto ristorativo dedicato interamente alle specie marine.

Premiato con una Green Star nell’ultima edizione della Guida, lo chef Colagreco è particolarmente impegnato nel rispetto del pianeta e applica pratiche sostenibili all’interno del suo ristorante, per abbattere l’impronta carbonica, ma anche per utilizzare materiali biodegradabili e ridurre l’uso delle plastiche. Non sorprende quindi che la sua prossima iniziativa sarà strettamente collegata all’uso di materiali sostenibili all’interno degli ambienti ristorativi e nel rispetto delle specie ittiche.

Museo Oceanografico di Monaco

Nell’intervista nata per lanciare la sua partecipazione il prossimo 7 aprileFrench Top Chef (versione francese del format televisivo americano nato nel 2006), lo chef del Mirazur ha rivelato che insieme al suo team sta lavorando con il Museo Oceanografico di Monaco, per trovare soluzioni ecologiche nella realizzazione di un allevamento di alghe marine – che sarà collegato al ristorante – per filtrare l’acqua di mare. La collaborazione con i ricercatori del museo oceanografico si spinge oltre.

È intenzione infatti dello chef identificare accuratamente le specie ittiche più minacciate dalla pesca e a rischio estinzione, per stabilire una stagionalità di pesca più sostenibile che non le metta a rischio, ma al contrario possa contribuire alla loro conservazione.

Al momento non è dato sapere molto di più sul progetto, lo chef è infatti stato abbastanza reticente nello svelare maggiori dettagli sulla collaborazione avviata con il Museo Oceanografico.  Colagreco ha voluto sottolineare però è che l’impegno per il pianeta sarà l’asse centrale delle sue prossime iniziative e diverrà un comportamento etico da adottare anche all’interno del comparto ristorativo.

Colagreco e il suo team

Del resto, lui e il suo team hanno già dimostrato che, se si vuole, è possibile raggiungere grandi traguardi sul fronte della sostenibilità ambientale. Non va dimenticato, infatti, che al Ristorante Mirazur in cinque anni di impegno etico, sono riusciti ad ottenere la “Certificazione zero plastica in cucina”.

Colagreco di recente ha partecipato alla decima edizione di Masterchef Italia, presentando alcuni dei suoi piatti più innovativi. La sua presenza a French Top Chef dovrebbe vederlo impegnato in qualità di ospite (e non di giudice) anche se, in passato, aveva già partecipato proprio in tale veste.

Fonte: 7 Canibales