Montecarlo ha un altro grande cuoco a 3 stelle Michelin: Yannick Alléno è lo chef del ristorante Vistamar dell’hotel Hermitage

A favorire l’arrivo nel Principato dello chef tre stelle Michelin pare sia stato Alain Ducasse. Il nome del progetto in partenza ad Aprile sarà "Yannick Alléno all'Hôtel Hermitage Monte Carlo".

0
109
La Notizia

Sarà Yannick Alléno a gestire le cucine del Vistamar, il prestigioso ristorante dell’Hotel Hermitage di Monte Carlo. La notizia – comme d’habitude – arriva ormai tramite i social e per mano dello stesso chef tre stelle Michelin del Pavillon Ledoyen di Parigi. «Sono molto orgoglioso e onorato di occuparmi delle cucine di Vistamar, il ristorante principale dell’Hôtel Hermitage di Monaco. Ci vediamo ad aprile». A sceglierlo per sviluppare l’offerta culinaria del ristorante è stata la SBM (Société des Bains de Mer), proprietaria dello stabilimento nel Principato di Monaco. Nonostante la crisi sanitaria ancora in atto, Oltralpe i grandi gruppi imprenditoriali si muovono, per farsi trovare pronti nel momento della ripartenza. L’arrivo dello chef Alléno porterà al Vistamar il prestigio di uno chef consacrato e tra i più importanti in Francia e ne mondo, che ha totalizzato sei stelle Michelin nei tre ristoranti del suo Pavillon Ledoyen sugli Champs-Élysées.  

La Société des Bains de Mer ha deciso di impegnarsi per rilanciarlo attraverso l’acquisto di uno chef straordinario, che si muove tra tradizione e sperimentazione, capace di assimilare e reinterpretare stili e cucine differenti, non solo quello francese. La mossa aiuterà a rilanciare l’attrattiva turistica cittadina con l’ottica di salvare posti di lavoro, si afferma in una nota dell’ufficio comunicazione della Société des Bains de Mer. Secondo il quotidiano “Monaco Matin”: «L’arrivo di Alléno a Monaco è il frutto di una serrata trattativa che va avanti da diversi mesi. Alcuni osservatori pensavano che prendesse il posto di Joël Robuchon all’Hôtel Métropole di Monte Carlo. Invece sarà esattamente dall’altra parte di Place du Casino che Alléno si sistemerà». 

A fare da intermediario pare essere stato un altro famoso chef monegasco tre stelle: Alain Ducasse, che avrebbe presentato Jean-Luc Biamonti, patron di SBM, a Yannick Alléno alcuni mesi or sono, durante una colazione a Parigi. Sempre insieme a Jean-Luc Biamonti, sarebbe poi andato a cena al Pavillon Ledoyen con un blitz in stile Mission Impossible. I bene informati dicono che è nata così la cena-evento dello scorso luglio all’Hermitage, con la quale Yannick Alléno ha conquistato la clientela gourmet del Principato. Un passaggio svelato dallo stesso chef Alléno: «Avevo bisogno di organizzare questa cena, prima di capire se il luogo potesse apprezzare il mio stile. Ma anche, e soprattutto, perché era importante coinvolgere lo staff in questo nuovo progetto, non per arrivare come conquistatori ma per costruire un percorso comune». 

Lo chef Alléno ha intenzione di costruire un forte spirito di squadra, promuovendo la coesione tra la sua brigata parigina e il personale presente nel Principato. L’attuale chef Jean-Philippe Borro rimarrà il maestro delle cucine dell’Hermitage, mentre Yannick Alléno si concentrerà sul Vistamar. Il programma prevede l’apertura della terrazza ad aprile, per offrire una versione della cucina mediterranea in salsa Alléno; mentre, nel 2022, sono previsti interventi strutturali che prevedono un nuovo soffitto in vetro e l’ampliamento del Vistamar, per ricreare lo spirito parigino che ha segnato il successo e portato alle stelle lo chef. Per questa prima stagione il progetto si chiamerà “Yannick Alléno all’Hôtel Hermitage Monte Carlo”. Nel 2022, sarà “Pavyllon all’Hôtel Hermitage Monte Carlo”. Pavyllon con una “y”, per fare eco al marchio distintivo dei ristoranti dello chef, che intende esportare come ha fatto un tempo Joël Robuchon, creando i suoi famosi Ateliers. Per la Société des Bains de Mer non è certo un problema di nome. L’importante piuttosto è riattivare l’attrattiva turistica legata al prestigio dell’alta ristorazione, segnata dalla pandemia. 

Fonte: Food & Sens