Boom per la spesa on line in Italia: quali sono stati i 10 prodotti più acquistati nel 2020?

Il secondo report annuale di Everli rivela le nuove tendenze di consumo lungo tutta la Penisola evidenziando le differenze tra le varie Regioni e Province.

0
68
La Notizia

L’inaspettata e surreale pandemia che ha colpito tutto il mondo lo scorso anno ha stravolto le vite di tutti, nessuno avrebbe mai pensato di trovarsi ad affrontare qualcosa di simile. Il covid-19 ha, inevitabilmente, rivoluzionato anche la routine e la quotidianità di chiunque, dalle abitudini  lavorative, a quelle sociali e soprattutto quelle dei consumo. Everli, ex Supermercato24, marketplace della spesa online, nella seconda edizione del suo Report annuale illustra i trend che hanno caratterizzato i consumi in tutta la Penisola nel 2020.  La tendenza principale, date le limitazioni negli spostamenti e la paura dei contatti sociali, è stata quella di affidarsi alla spesa online, sia tramite sito che app, tanto da far registrare ad Everli un incremento a tripla cifra +208% rispetto al 2019. Il report analizza nel dettaglio le preferenze di consumo evidenziando interessanti curiosità e differenze tra le varie province e le regioni.

La top ten dei prodotti acquistati dagli italiani nel 2020 è cambiata sensibilmente rispetto all’anno precedente: al primo posto si posizionano frutta e verdura, togliendo il  podio a formaggi, salumi e gastronomia che scendono alla quarta posizione, la medaglia d’argento va a prodotti per la colazione, dolciumi e snack, il bronzo  invece, a latte, burro e yogurt. In fondo alla classifica, quindi al nono e decimo posto si  posizionano rispettivamente surgelati e gelati e prodotti per igiene e cura personale.

Data l’emergenza sanitaria gli acquisti online di guanti e prodotti per la pulizia della casa hanno visto un’impennata a quattro cifre moltiplicando di 50 volte il volume degli ordini assieme ai preparati per pane e pizza fatti in casa +5046%, (ci si ricorda bene l’introvabile lievito di birra durante la prima ondata), come anche per i prodotti per la cura delle mani con un +4615%.

Il maggior incremento nel volume degli acquisti online si è registrato nei mesi di Aprile e Maggio, con una flessione nei mesi da Luglio a Settembre in cui si era un po’ più liberi, per poi tornare a crescere tra Novembre e Dicembre in concomitanza con la seconda ondata.

Il giorno preferito dagli italiani per ordinare la spesa online è il lunedì mattina, soprattutto tra le 10 e le 11, per contro la domenica è il giorno in cui si effettuano meno ordini.

Nel 2020 6 italiani su 10, il 61%, si sono affidati alla spesa online, facendo registrare una crescita del 5% rispetto al 2019.

©Andrea Pattaro/Vision

Analizzando i dati ancor più in profondità e focalizzandosi sulle diverse province si nota che:

  • Il 90% delle spese online della provincia di Bolzano si è concentrato su frutta e verdura posizionando il capoluogo dell’Alto Adige al primo posto tra le 10 province per volume di acquisti in questa categoria. Il titolo di regione “più sana d’Italia” va, però, all’Emilia Romagna con ben 4 province rientranti nella top ten dell’acquisto di frutta e verdura: Forlì-Cesena e Modena occupano il secondo e terzo posto, Bologna il sesto e Parma l’ottavo.
  • La provincia di Rovigo detiene, invece, il  primato per quanto riguarda i dolci e l’acquisto di alcolici: più di 8 carrelli su 10 (85%) nella provincia veneta contengono almeno un dolce e 1 su 2 (47%) vino, birra e altre bevande alcoliche. Per quanto riguarda i dolci Rovigo è seguita da Livorno e Forlì-Cesena, mentre per quanto riguarda gli alcolici è seguita da Mantova e Livorno;
  • Relativamente alla categoria carne e pesce invece i maggiori acquisti si sono registrati in Lombardia con Lodi al primo posto con il 36% della spesa complessiva annuale, seguita al secondo posto da Pavia 35% a pari merito con Rovigo e il terzo posto assegnato a Parma.

Top 10 categorie di prodotti più acquistati nel 2020

1.       Frutta e verdura6. Acqua e bevande analcoliche
2.       Colazione, dolciumi e snack7. Uova, farine e preparati
3.       Latte, burro e yogurt8. Sughi, scatolame e condimenti
4.       Formaggi, salumi e gastronomia9. Surgelati e gelati
5.       Pasta, riso e cereali10. Igiene e cura personale