Come diventare grandi chef: benvenuti all’istituto Paul Bocuse, una multinazionale con 10 campus in tutto il mondo ora anche in Russia

L’Institut Paul Bocuse ormai è diventato una multinazionale con 10 campus internazionali. La nuova scuola di Krasnoyarsk in Russia, intende trasformare la regione nella capitale della gastronomia russa.

0
27
La Notizia

Un nuovo campus universitario dedicato alle scienze gastronomiche è stato aperto a settembre 2019 in Russia dal prestigioso Institut Paul Bocuse. Ad accogliere le aule della scuola che formerà nuovi chef è l’Università Federale Siberiana di Krasnoyarsk, che sarà anche partner di questo ambizioso progetto che in qualche modo riallaccia i rapporti tra la Russia e la Francia, dopo gli anni di tensioni per l’annessione della Crimea. L’Università Federale Siberiana è anche la più grande istituzione d’insegnamento superiore in Siberia con più di 31 mila studenti e tre mila professori. Da settembre 2019 sono stati accolti i primi studenti di questa scuola di specializzazione che mette a disposizione un Diploma di Laurea in International Culinary Arts Management. Per il momento i ragazzi iscritti sono solo 39, ma l’intenzione è quella di arrivare ad almeno 50 iscritti con la seconda edizione del corso, per far diventare, successivamente, la capitale della gastronomia russa.

Del resto, la Russia attualmente non ha ristoranti stellati e nemmeno è coperta dalla guida Michelin, per cui una scuola che consenta di creare attenzione intorno alla gastronomia del Paese non potrà che portare benefici al movimento nazionale, mettendo in rete le eccellenze oggi sparse sul territorio. Il percorso scolastico durerà tre anni, in sintonia con quelli proposti nelle altre scuole internazionali dell’Institut Paul Bocuse, che ormai è diventato una multinazionale, al pari dei prestigiosi MBA. Attualmente forma più di 1.000 studenti ogni anno e nell’ultimo corso gli aspiranti cuochi erano di 55 nazionalità differenti. Oggi è possibile studiare in 10 campus internazionali: Singapore, Perù, Corea del Sud, Giappone, Cina, Guatemala, Finlandia, Isola della Reunion, Francia e, ultimo nato in Russia. La laurea in International Culinary Arts Management non è destinata solo ai futuri cuochi, ma anche a chi vorrà diventare manager nel campo della pasticceria e in generale degli eventi culinari.

fonte: finedininglovers.com