Il ritorno della Guida Michelin: il 30 novembre a Madrid verrà presentata l’edizione Spagna e Portogallo 2021

Per la terza volta la capitale spagnola, da anni meta del turismo gastronomico internazionale, ospiterà la cerimonia della Rossa della Penisola Iberica

0
54
La Notizia

È ufficiale, il 30 Novembre 2020 a Madrid verrà presentata la Guida Michelin per Spagna e Portogallo 2021. Per la terza volta la capitale spagnola sarà la sede della cerimonia della bibbia scarlatta gastronomica. Già nel 2010 a Madrid si erano celebrati i 100 anni dell’edizione spagnola della Michelin.

Madrid è stata scelta non tanto perché capitale della Penisola Iberica, ma, quanto più, perché da anni, è ormai identificata come una destinazione turistica tra le più popolari per gli amanti del cibo e i buongustai provenienti da tutto il mondo.

Dalle tapas al fine dining Madrid ha davvero un’offerta per tutti i palati e tutte le tasche. Guardando poi la mappa culinaria dell’alta cucina spagnola si contano ben: 11 tre stelle, 29 due stelle e 172 ristoranti una stella.

“La scelta è il risultato della città e dell’impegno dell’ospitalità verso una cucina di alta qualità. La nostra offerta è in costante trasformazione. Madrid ha più di 3000 posti dove c’è una varietà infinita di sperimentazioni culinarie da provare. Tutti aiutano a posizionare Madrid come una delle principali destinazioni di viaggio culinario del mondo ”, ha dichiarato José Luis-Martìnez-Almeida, sindaco della capitale.

Paz Robina, direttore generale della Guida Michelin di Spagna e Portogallo, ha voluto sottolineare, invece, come la scelta di presentare a Madrid la guida il prossimo 30 Novembre sia anche un modo per aiutare il settore della ristorazione nella difficile situazione in cui si trova a lottare: “Alla Michelin, siamo consapevoli dei tempi difficili in cui il settore del turismo e della ristorazione in Spagna e Portogallo si trovano, due dei paesi tra più colpiti in questa crisi sanitaria ed economica. Nel frattempo, vogliamo mostrare il nostro sostegno e offrire ai nostri ristoratori, chef e albergatori la visibilità nazionale e internazionale che meritano”. Dello stesso avviso è anche il direttore internazionale della guida: “In questa situazione senza precedenti, la nostra missione è quella di ricollegare gli ospiti ai ristoranti”, afferma Gwendal Poullennec.

Ora non resta che aspettare il prossimo 30 Novembre per scoprire novità, conferme o sorprese, più o meno belle, che investiranno il mondo culinario della Penisola Iberica.