Nuove tendenze: i vecchi container riciclati diventano ristoranti e finiscono sulla guida Michelin

Quando la sostenibilità è la parola d’ordine. Ecco i cinque cargo-restaurant segnalati dalla Guida Michelin Gran Bretagna e Irlanda 2020.

0
3048
cargo restaurant
I Ristoranti

In un periodo in cui Greta Thunberg detta legge o, sicuramente, smuove folle anche nel food il nuovo diktat sembra essere sostenibilità.

Numerosi in Inghilterra e in Irlanda sono i cargo-village, veri e propri villaggi costituiti da container in cui trovano spazio ristoranti, negozi, bar e luoghi di ritrovo.

Tanto è altisonante questa nuova tendenza che la guida Michelin Regno Unito e Irlanda 2020 ha inserito 5 cargo-restaurant tra le pagine della Rossa.

 

Träkol

A Newcastle, sotto l’iconico sfondo del Tyne Bridge, “Träkol”, un ristorante nel By the River Brew co., offre una cucina guidata dagli ingredienti stagionali che, combinati, diventano piatti dai sapori audaci. L’attenzione alla stagionalità, all’etica e alla sostenibilità ispira tutto il menu in continua evoluzione. I piatti dalle porzioni abbondanti possono essere accompagnati da birre prodotte dal microbirrificio in loco. Dalle bevande al cibo tutto viene realizzato con l’obiettivo dello spreco zero e con metodi di cottura spesso a fuoco vivo.

Indirizzo: Hillgate Quays, Newcastle upon Tyne, Gateshead NE8 2BH, Regno Unito

 

Jöro

Un piccolo ristorante, con appena dodici tavoli e due posti al bancone, situato al piano terra del complesso di container “Krynkl” nel quartiere di Kelham Island a Sheffield. Un ambiente dall’atmosfera rilassata e divertente dove gustare un menu di piccoli piatti alla carta o due menu degustazione, uno da 10 portate a 65£ e uno da 12 portate a 75£ . Gli ingredienti  utilizzati sono  scelti prestando attenzione alla stagionalità. Le creazioni di Luke, lo chef proprietario, fanno trasparire influenze scandinave, asiatiche e britanniche. La carta dei vini propone produzioni da tutto il mondo con un’ampia selezione di vini biologici e biodinamici.

Indirizzo: Krynkl, 294, Shalesmoor, Sheffield S3 8US, Regno Unito

 

Box-E

“E box”, al primo piano del complesso cargo di  “Wapping Wharf” a Bristol. È il luogo dove lo chef Elliott Lidstone, con numerose esperienze importanti alle spalle, sta realizzando il suo sogno della vita: avere un suo ristorante. Guidato dalla filosofia “inizia in piccolo, sogna in grande”, in un’atmosfera accogliente, lo chef vi ospita offrendovi piatti dai sapori decisi, molto colorati e attenti alla stagionalità. Pochi piccoli tavoli e uno chef table con 4 posti in cui è possibile scegliere un menu degustazione a sorpresa di 7 portate a 45£. Assolutamente da provare la loro panna cotta.

Indirizzo:10, Cargo 1, Bristol BS1 6WP, Regno Unito

 

Tare

Come “Box-E”, anche “Tare” è situato nel cargo-village di “Wapping Wharf” a Bristol. Solo 20 posti a sedere in un ambiente moderno, ma accogliente. In questo container-restaurant potrete assaggiare cibi gustosi, ben impiattati e realizzati scegliendo solo i prodotti migliori. Il giovane personale di cucina e di sala vi accoglie creando un’atmosfera amichevole e proponendovi un menu degustazione “creativa” di 6 portate a 50£ e una assortita lista vini e cocktail con cui accompagnare il vostro pasto. E’ sempre disponibile anche un menu vegetariano.

Indirizzo: Unit 14, Museum Street, Wapping Wharf, Bristol, BS1 6ZA

 

Root

Fondato nel 2012 dallo chef stellato Josh Eggleton e dall’agricoltore locale Luke Hassell. “Root” sposa in pieno la filosofia “Field to Fork” con l’obiettivo di sostenere i fornitori e i produttori locali per rendere la catena alimentare il più corta possibile. Il ristorante occupa cinque container al primo piano di “Wapping Wharf” a Bristol e può ospitare fino a 35 commensali. I piatti, realizzati esclusivamente con prodotti  di stagione e locali, sono concepiti per essere condivisi. Le verdure sono le protagoniste del menu, a carne e pesce è consentita soltanto qualche breve incursione.

Indirizzo: Unit 9, Cargo 1, Gaol Ferry Steps, Wapping Wharf, Bristol, BS1 6WP