Carlo Cracco e Lenny Kravitz insieme nel nome di Dom Pérignon

A Milano, fino al prossimo 15 maggio, Carlo e Camilla in Segheria ospita “Assemblage”, la mostra fotografica realizzata da Lenny Kravitz in collaborazione con Dom Pérignon e un menu degustazione ideato in esclusiva da Carlo Cracco.

0
613
Lenny Kravitz e Carlo Cracco
L'Evento

Bianco e nero: due opposti, due dimensioni in apparente contrasto che, entrando in dialogo, generano purezza, compostezza e nitore, in un tutt’uno d’eleganza capace di unire apertura e profondità, lasciando spazio a continue evoluzioni e possibilità. In bianco e nero sono gli scatti di Lenny Kravitz, come le due anime che caratterizzano Dom Pérignon 2008 Vintage, nel suo ricercato assemblaggio di Pinot Noir e Chardonnay al 50%. Un vino dualista, che sposa freschezza a calore, leggerezza a persistenza, mineralità a cremosità. All’aroma balsamico di menta e al profumo di fiori bianchi si susseguono note legnose e tostate. Tonico e vigoroso, ha sia il carattere e l’energia del Millesimato sia la morbidezza avvolgente e cremosa conferitagli dal tempo e dai sentori di nocciola. 8 anni di maturazione per acquisire la cosiddetta “Plénitude dell’Armonia”: un connubio di antitesi che si risolve in sintesi dall’equilibrio impeccabile. Una complessità intrinseca che, all’esperienza di chi vi si approccia, si traduce in apparente semplicità e assoluta piacevolezza. Scontri e incontri tra dimensioni parallele – il bianco e il nero – che convergono in un perlage raffinato e impalpabile, in un tutto perfettamente integrato.

Assemblaggio vincente di diversità è la stessa personalità di Lenny Kravitz, artista poliedrico ed eclettico la cui vocazione e sperimentazione va ben oltre la musica, spaziando nel mondo del cinema, della fotografia e del design. Il genio creativo, secondo Kravitz, si ritrova nell’alchimia fra le persone: connessione e scambio, vortice di idee e concetti, intersezione fra punti di vista…tutto ciò è, secondo l’artista, elemento d’ispirazione. Il presupposto è lasciar cadere vincoli e frontiere, uscire dagli schemi, andare oltre a barriere e definizioni, per esplorare e ampliare, lasciarsi ispirare e ispirare a propria volta. “You have nothing and your job is to make it happen”: questo è secondo Lenny Kravitz il compito di chi crea, trasformare qualcosa di astratto, potenziale, in concretezza fisica. Dare vita all’ispirazione che si genera dal confronto per tradurla in realtà: questo è creare, nella musica, come nell’arte, come nello champagne. Per dirla con le parole di Richard Geoffroy, ex Chef de Cave Dom Pérignon, il Vintage 2008 è “un vino libero dall’interpretazione eccessivamente rigorosa dei canoni dello champagne”, secondo un ideale artistico che va oltre il pre-esistente per innescare ispirazione e generare eccellenza in evoluzione.

La mostra fotografica “Assemblage” firmata da Lenny Kravitz per la Maison Dom Pérignon è dedicata al tema dell’ispirazione come dialogo fra opposti. L’ambizione dell’artista nei suoi scatti è fermare il momento esatto in cui bianco e nero si fondono, l’istante in cui l’assemblaggio creativo si compie e la scintilla creativa – “the creative spark” – genera qualcosa di nuovo. Le foto ritraggono personaggi di spicco del cinema, della moda, della danza e dello sport, tra talenti eterni e influencer contemporanei: Zoë Kravitz, Susan Sarandon, Abbey Lee Kershaw, Harvey Keitel, Benjamin Millepied, Alexander Wang e Hidetoshi Nakata vengono ritratti in momenti di gioia e festosità durante un party tra amici nella villa di Lenny a Los Angeles. Uno spazio e un’occasione, ma, per dirla con le parole di Kravitz, “La vita [stessa] è un’occasione”, in quanto ci offre momenti preziosi per andare oltre le nostre barriere e sviluppare legami. Attorno alla personalità esuberante e multidimensionale dell’artista, convergono modi, pensieri, discipline e generazioni in un assemblaggio che unisce ed eleva. Dom Pérignon assume lo stesso ruolo: presente in occasioni di festa e convivialità, crea opportunità di condividere e brillare, liberando l’ispirazione.

Il tema dell’amicizia è centrale non soltanto in quanto oggetto degli scatti ma anche in quanto fattore chiave nel rapporto tra Lenny e Dom Pérignon: già conoscitore dei grandi Millesimati di Hautvillers, l’artista ha desiderato saperne di più, interessandosi alle persone, al savoir-faire e al terroir che contribuiscono all’identità della Maison, diventando amico di Richard Geoffroy e avviando un rapporto di collaborazione che, ormai, dura da circa 10-11 anni.

Dopo l’inaugurazione di “Assemblage” a New York nel settembre 2018, la mostra raggiunge Milano, dove, dal 10 al 15 maggio, è esposta presso l’esclusiva location del ristorante e cocktail bar Carlo e Camilla in Segheria, in via Meda 24. Oltre alle fotografie, lo spazio ospita in anteprima mondiale le opere di design realizzate da Lenny Kravitz per Dom Pérignon: un tavolo apribile da champagne, una Magnun in produzione limitata di 200 pezzi e la nuova bottiglia Limited Edition che sarà disponibile a fine anno.

In nome di intrecci e contaminazioni virtuose fra pensieri e discipline, la mostra “Assemblage” si accompagna a una speciale proposta gastronomica pensata ad hoc dallo chef Carlo Cracco in collaborazione con Kravitz e Dom Pérignon. In orario di aperitivo, ad accompagnare un calice di Dom Pérignon Vintage 2008, una selezione di raffinati finger food che comprende chips di polenta e prosciutto crudo, zeppola con baccalà mantecato e lamponi, salmone affumicato e mango arrosto. Il menu signature ideato per la cena è una degustazione da 4 portate: l’ouverture, un antipasto di morone marinato, sale, nocciole e bergamotto; a seguire, un omaggio al Mediterraneo con i fusilli alla provola, friarielli e meringa al limone; si prosegue con il pescato del giorno accompagnato da un rinfrescante contorno di gazpacho e, per concludere, un dessert coreografico a base di mela al caramello. La degustazione è pensata per due persone e viene servita in abbinamento a una bottiglia di Dom Pérignon Vintage 2008.

Da New York a Milano, un’iniziativa che nasce per onorare i temi dell’arte, della creatività, dell’amicizia e dell’ispirazione in un assemblaggio di talenti che, passando per complessità ed evoluzione, si risolve nella compostezza, nell’eleganza e nella bellezza di un grande champagne dal fascino senza tempo.

Indirizzo

Carlo e Camilla in Segheria

Via G.Meda 24, 20136 Milano

Il sito web