Quando il vino incontra l’arte: Tenute Venturini Foschi e le opere di Flavio Lucchini al Fuorisalone di Milano

Le Tenute Venturini Foschi al Fuorisalone 2021 della Milano Design Week, tra vino e arte. Un fil rouge che passa per Oblong Contemporary, galleria d’arte contemporanea, e arriva fino alle vigne della Food Valley.

0
116
La notizia

Si conclude il tanto atteso evento del Fuorisalone 2021 alla Milano Design Week, che ha visto la capitale meneghina animata dall’incontro tra arte e design. Queste ultime, però, non sono state le sole protagoniste degli eventi: anche il mondo del vino si è inserito grazie a diversi appuntamenti organizzati dalle Tenute Venturini Foschi, di proprietà di Pier Luigi Foschi e la moglie Emanuela Venturini, e la Galleria d’arte contemporanea Oblong (gestita sempre da Emanuela) che opera sia a livello locale che sulla piattaforma artistica internazionale.

ATELIER Tenute Venturini Foschi-Ph Angelica Cantù Rajnoldi

La sua missione è quella di creare un luogo di scambio culturale e di successo per la cultura, rappresentata dalle sedi di Dubai e Forte dei Marmi, in Italia. Dietro il progetto, due donne imprenditrici come Emanuela Venturini e Paola Marucci, che hanno unito il loro amore per l’arte e la cultura per creare una piattaforma di scambio interculturale tra Dubai (UAE) e Pietrasanta (Italia).

LucaGilli: Tribute to Dress Memory of Flavio Lucchini -Crediti PaolaSosioGalery

Oltre a essere l’altra metà delle Tenute Venturini Foschi sono architetto e designer e mi interesso di arte da tutta la vita: dove c’è cultura credo possa esserci del buon vino. C’è voglia di ripartire e farlo con le eccellenze” dice Emanuela Venturini.

LucaGilli, Tribute to Dress Memory of Flavio Lucchini-Crediti PaolaSosioGalery

La tenuta Venturini Foschi

Il giovane progetto nasce da un’intuizione di un manager e di una professionista dell’architettura affascinati da un mondo diverso da quello che avevano sempre frequentato. Pier Luigi Foschi e la moglie Emanuela Venturini sono andati in terra emiliana per creare una realtà che parte dal vino e si snoda attorno ai concetti dell’accoglienza e dell’arte, con la realizzazione di quella che sarà una boutique winery destinata a un enoturismo di fascia alta e a quello che diventerà un vero e proprio teatro del vino con esclusivi eventi culturali.

Opera di Flavio Lucchini- Crediti Giovanni Cappellini

La loro missione è quella di creare vini di qualità rispettando i dettami della natura, per questo si è intrapreso il percorso dell’agricoltura biologica. I vigneti, estesi tra il comune di Medesano e Noceto, danno i primi risultati con la Malvasia di Candia aromatica, in particolare sul vigneto ribattezzato FONIO. A questo si aggiungono altri appezzamenti.

I vini

Sono diversi i progetti in corso che spaziano dai bianchi ai rossi, dai secchi ai demi sec e dagli uvaggi autoctoni a quelli internazionali.

Le prime creazioni sono le etichette che hanno debuttato agli eventi del Fuorisalone 2021: GEMMA e GEMMA GENTILE, espressioni di Malvasia di Candia in purezza. Presto in commercio anche FONIO, un affascinante blend di Malvasia, Chardonnay e Sauvignon Blanc.

Due storie diverse unite da una passione

“La passione per l’arte di mia moglie e della sua socia ha portato a sviluppare le due gallerie a Forte de Marmi e a Dubai. L’occasione del Fuorisalone è il nostro primo tentativo di esportare l’arte a Milano sotto il simbolo di Oblong. In parallelo io e Emanuela siamo andati a vivere nelle colline di Parma. Mia moglie ha origini parmensi. Qualche anno fa abbiamo avuto un lascito: una torre del 1400 che abbiamo ristrutturato e delle terre. Io mi sono trasferito definitivamente lì, innamorandomi di luoghi a me sconosciuti.

Avevamo un piccolissimo appezzamento di terreno ben esposto, abbiamo deciso di farci una vigna e acquistarne altri per costruire le basi di un’azienda vitivinicola di 27 ettari. Al momento ne abbiamo impiantati 23. L’azienda è stata costituita nel 2018, dove il primo appezzamento è stato impiantato nel 2016 e la prima vendemmia è stata fatta nel 2019. Questo è l’anno della produzione quantitativa e qualitativa, che ci porta ad avere un connubio tra la qualità del vino e delle arti, grazie alla clientela ricercata da Emanuela e Paola. Lo stesso profilo di questa clientela può essere il consumatore del nostro vino”, dice Pier Luigi Foschi.

Il duplice evento

Il 7 settembre è stata una serata di joint venture, che ha visto celebrare un grandissimo uomo del mondo della moda e dell’arte: Flavio Lucchini. Quella dei Venturini Foschi e di Lucchini è una storia di stima e passione uniti in un’unica serata. L’inaugurazione del Museo di Lucchini è stato infatti il coronamento di una collaborazione tra l’artista e Oblong. Non a caso, le opere di Lucchini sono esposte presso la galleria d’arte Oblong tra Dubai e l’Italia. Imprenditore, artista e giornalista, Lucchini è stato per anni direttore di Vogue Italia, segnando la storia della moda italiana. Da 30 anni artista, scolpisce le sculture facendosi ispirare dai vestiti delle donne.

Il vestito, come corpo umano, nell’arte ci dice molto. Ci porta nel passato, ci evoca ricordi, ci emoziona. È cultura, conoscenza, vita di ieri e di oggi”. dice Lucchini. Il 7 settembre è stato così inaugurato, presso il Superstudio Più, il piccolo museum che raccoglie il lavoro di 30 anni. La serata è stata ovviamente accompagnata dai vini dei fedeli amici e collaboratori della Tenuta Venturini Foschi.

Indirizzo

Tenute Venturini Foschi

Via Varano, 192, 43014 Medesano (PR)

Tel. 0525 59378

Facebook: @tenuteventurinifoschi

Instagram: @tenuteventurinifoschi

Sito Web