Quando il delivery è troppo costoso: 110 euro per la zuppa 3 stelle Michelin di Guy Savoy fa indignare Parigi

Guy Savoy e la sua zuppa di carciofi e tartufo nel centro del ciclone. L’opinione pubblica d’Oltralpe si scatena

0
360
La Notizia

Anche Oltralpe sono stati numerosi i ristoranti stellati che durante la fase di lockdown hanno deciso di convertire le proprie cucine per offrire un servizio di delivery e take away in modo da garantirsi delle entrate e dare una continuità alla propria attività nonostante l’obbligo di chiusura. Un servizio in onda su Sept à Huit il 31 Maggio ha sondato l’accoglimento da parte del pubblico e dei clienti abituali di ristoranti stellati verso questa nuova proposta.

Le reazioni a quanto pare non sono state del tutto positive e numerose sono state le critiche, soprattutto, per gli elevati prezzi praticati dal delivery dall’alta cucina. Grande scalpore e indignazione, in particolare da parte degli utenti web, sono arrivate per la proposta di Guy Savoy. Gli utenti si sono detti allucinati per la zuppa proposta dal prulistellato e blasonato chef francese. 110 euro per farsi consegnare e poter gustare la sua celebre zuppa di carciofi e tartufo sulla propria tavola. Normalmente nel ristorante di Savoy questo piatto costa 140 euro, ma l’esperienza al ristorante non  è certo paragonabile a quella vissuta a casa.

La zuppa di carciofo consegnata a domicilio in una piccola pentola assieme alle scaglie di tartufo, parmigiano  e accompagnata da una brioche, a quanto pare perde molto della sua essenza e delle “emozioni” che può offrire se gustata a “casa” dello chef. Gli intervistati sottolineano una certa “avidità” da parte degli chef stellati che praticano prezzi così alti per cercare di recuperare le perdite causate dalla pandemia covid-19.