Il menu delivery a 2 stelle Michelin da riscaldare a casa è un successo: Tim Raue racconta come ha fatto

Tim Raue, due stelle Michelin a Berlino, con la collaborazione del team Smart Guest hanno ideato un sistema intelligente per facilitare la consegna dei suoi classici a chi effettua l’ordine

0
2822
tim raue coronavirus
La Notizia

Anche Tim Raue, indiscusso due stelle di Berlino si è convertito al delivery. L’emergenza coivd-19 ha imposto a tutti i ristoranti che vogliano garantirsi un minimo di flusso di cassa per poter ripartire a crisi terminata di mutare le proprie strategie e le proprie cucine. Tim e Marie-Anne Raue hanno iniziato questa nuova “avventura” lo scorso 6 Aprile quando per la prima volta hanno offerto ai loro clienti piatti stellati da gustare nelle loro case. Tim Raue propone una selezione dei suoi classici dagli  antipasti, ai primi, ai secondi, ai  dessert e l’immancabile abbinamento di vini. Tutto viene consegnato a domicilio, ma con una differenza rispetto ai normali servizi di consegna. Il team di Tim Raue ha ideato una strategia differente chiamata “Fuh Kin Great”: i “commensali” fanno il loro ordine il giorno precedente, il pasto viene consegnato il giorno successivo e una volta a casa deve essere solo riscaldato. Questo nuovo schema porta molti vantaggi per il ristorante, per la brigata e, anche, per tutta la filiera dei fornitori. In questo modo, infatti, con un giorno di anticipo si conosce già il numero degli ordini, si evitano sovrapposizioni, la liquidità è garantita e si può contare su una pianificazione più accurata anche da parte dei fornitori che ricevono un pre-ordine. Il concetto “Fuh Kin Great” è stato ideato e implementato in soli quattro giorni nel sistema operativo del ristorante grazie agli specialisti di Smart Guest di Lubecca. Il sistema Smart Guest adattato alle esigenze del sito di Tim Raue  ha da subito riscontrato un enorme successo.  

“Siamo entusiasti della rapidità, professionalità e affidabilità dei produttori di Smart Guest. Hanno creato un sistema intelligente fatto su misura per noi in brevissimo tempo. I nostri clienti si sono da subito interfacciati con facilità con il sistema. Un sistema che ci aiuta a generare di nuovo affari in questi tempi eccezionali”, hanno affermato lo chef stellato e la sua socia Marie-Anne.

In pochi giorni gli ordini registrati sono stati numerosi e i clienti in modo molto semplice hanno potuto ordinare cassoulet di vitello, merluzzo al vapore, sashimi di salmone, cheesecake e molto altro entro le 17.00 di ogni giorno, pagando online e ricevendo tutto comodamente a casa tra le 12.00 e le 16.00 del giorno successivo.

Tim Raue, come molti altri ristoranti, aziende di catering e strutture alberghiere, aveva già sperimentato con successo il sistema di voucher proposto da Smart Guest. Un sistema di notevole supporto in un periodo così difficile per convertire prenotazioni annullate, biglietti e pernottamenti in buoni da poter utilizzare una volta terminata la crisi.

Sempre delivery ma con una nuova strategia. Si spera che “l’esempio Tim Raue”  possa essere uno spunto e soprattutto un aiuto per tutte quelle strutture che per problemi logistici e organizzativi non sono ancora riuscite ad attivare quest’espediente per garantire un flusso di cassa che, seppur limitato, possa garantirne la sopravvivenza.