Fabrizio Galla è il “Pasticcere dell’anno 2020” per l’Accademia Maestri Pasticceri Italiani di Iginio Massari e Gino Fabbri

“Pasticcere dell’anno 2020”: Fabrizio Galla aggiunge un altro titolo ai numerosi riconoscimenti internazionali che hanno costellato la sua carriera.

0
113
La Notizia

È Fabrizio Galla il “Pasticcere dell’anno 2020” per la prestigiosa Accademia Maestri Pasticceri Italiani di Iginio Massari e Gino Fabbri. Lo scorso 6 Ottobre, durante l’annuale simposio tecnico, l’Accademia, che rappresenta la sintesi massima della professionalità nell’ambito della pasticceria nazionale di livello superiore, ha consegnato al Pastry chef piemontese l’ambito titolo. Le motivazioni a sostegno dell’assegnazione del premio sono state essenzialmente tre: grande abilità professionale, competenza tecnica nella continua ricerca dell’innovazione e inimitabile interpretazione dei dolci.

“Per me è stata una vera sorpresa ricevere questo premio. Il 2020 è stato un anno molto difficile per il nostro comparto e ricevere un riconoscimento tanto importante dà nuova linfa e forza“, sono state le parole del vincitore.

La passione per la pasticceria di chef Galla ha radici profonde. Classe ‘83, Fabrizio  è figlio di ristoratori, dopo gli studi inizia la sua lunga carriera costellata di premi internazionali, lavorando spesso in contesti stellati in Italia come all’estero.  Nel 2008 apre un locale a San Francisco dove si ferma per due anni in cui diventa ambassador di importanti brand italiani per il mercato statunitense. Durante tutta la sua carriera partecipa a numerose competizioni internazionali  spesso vincendole o comunque raggiungendo il podio. Nel 2003 si classifica primo al Gran Prix della pasticceria a Barcellona, nel 2006, invece, arriva secondo alla World Chocolate Masters di Parigi e vince il titolo di miglior pralina, nel 2007, poi, il Pastry Chef Galla, con la torta “Jessica”, vince la Coupe du Monde de la Pâtisserie di Lione.

Fabrizio Galla è Maestro AMPI e nel 2019 è uno dei pochi italiani ad entrare a far parte dell’irraggiungibile associazione francese Relais Desserts che riunisce l’élite dell’alta pasticceria mondiale. Ora il suo stile improntato sui principi di  professionalità, eleganza, eccellenza, ordine e rigore, semplicità e bontà si esprime nella sua pasticceria a San Sebastiano da Po in provincia di Torino a cui Pasticceri & Pasticcerie del Gambero Rosso ha conferito le ambite “tre torte”, il massimo punteggio.