38 milioni di dollari di fatturato con un solo ristorante: il record di “Joe’s Stone Crab” a Miami Beach

Aperto solo da metà Ottobre a metà Maggio Joe’s Stone Crab secondo la classifica “Top 100 Independent Restaurant” offre le chele di Stone Crab più buone d’America.

0
18776
La Storia

Che oltreoceano fossero appassionati di crostacei e frutti di mare è noto, che consumino milioni di “Crab Cake”, “Clam Chowder”, “Aragoste del Maine” e “Lobster Roll” l’anno, pure, ma che un ristorante che offre  principalmente “Stone Crab claws” (chele di Stone Crab) sia arrivato a fatturare 38.400.000$ di dollari è davvero sorprendente.

Ebbene sì. Secondo la “Top 100 Independent Restaurant” di Restaurant Business, la classifica dei 100 migliori ristoranti con non più di cinque sedi negli Stati Uniti, al primo posto c’è “Joe’s Stone Crab” a Miami Beach, in Florida.

La cosa forse ancora più straordinaria è che questo locale dall’aspetto classico, lontano dai concept modaioli che imperversano a Miami Beach, è aperto solo da metà Ottobre a metà Maggio, la stagione in cui si possono pescare e mangiare gli “Stone Crab”.

“Joe’s Stone Crab” è stato aperto nel 1913 da Joe e Jennie Weits  e non sembra essere mai stato minimamente intaccato dalle mode alimentari che vedono spesso aprire e chiudere ristoranti alla velocità della luce. Il segreto è la  famiglia, l’amicizia, la passione e il pesce, ovviamente, sempre freschissimo. Nel 1921 Jessi Weits ha scoperto lo “Stone Crab”, si dice portatogli da un ittiologo di Harvard. Ha provato a cucinarlo e da allora la famiglia Weits non ha più smesso di farlo. Anche quest’anno “Joe’s Stone Crab”, guidato dalla quarta generazione, per la 106° volta, il 15 di Ottobre ha aperto le porte per offrire ai suoi ospiti le chele di “Stone Crab” più gustose d’America.

Il menu, ovviamente,  mette al primo posto le iconiche “Stone Crab Claws”. Si può scegliere tra la versione “Medium” a 44,95$, la “Select” a 54,95$, la “Large” a 69,95$ e la “Jumbo” a 99,95$, tutte sempre e rigorosamente accompagnate dalla fantastica “Joe’s mustard sauce” a base di senape. Il menu di “Joe’s Stone Crab” è davvero vario: non solo crostacei, ma per quei pochi a cui non piacessero king crab, ostriche e aragoste ci si può sbizzarrire anche con la carne.

Ottimi sono i suoi sandwich, gli hamburger e assolutamente da provare il pluripremiato pollo fritto. Obbligatorio è lasciare lo spazio per la “Key lime pie”, almeno una forchettata, di questa torta tradizionale della Florida, va gustata.

Un pranzo o una cena da “Joe’s Stone Crab” ha un costo medio di 87$, però per chi non volesse fermarsi a mangiare, per non perdere nemmeno un raggio del sole della Florida, la famiglia Weits ha pensato anche al take away, offrendo la possibilità di cestini da pic-nic.

Con i suoi 325.530 pasti all’anno, i 38.400.000$ di fatturato e l’apertura di soli sette mesi all’anno con 436 posti a sedere in 8.800mq, la famiglia Weits sembra proprio aver trovato il granchio dalle chele d’oro.