Tiare, miglior cantina emergente italiana 2015 per la Guida Vini d’Italia del Gambero Rosso

Un successo importante per l’azienda di Roberto Snidarcig, che vede premiato il suo lavoro. Anni di impegno trascorsi a fare crescere la sua cantina passo dopo passo, con passione e dedizione.

Pietracupa Greco di Tufo 2012 Docg

Una stella enologica irpina nel cielo italiano.

La Forza dei Luoghi: Fattoria di Fèlsina di Castelnuovo Berardenga

Da decenni è tra i nomi più illustri del Chianti Classico, le sue produzioni sono tra le più tipiche dell’intero comprensorio e apprezzate per la loro longevità, frutto di uno stile rigoroso ed espressivo.

Rosso di Valtellina Olé 2013

Freschezza e bevibilità dai Dirupi della Valtellina.

The Cellar in the Sea, il vino che invecchia sott’acqua

E’ l’ultima frontiera in fatto di conservazione dei vini, una cantina a 40 metri sotto la superficie del mare per far invecchiare il vino in condizioni naturali ideali.

Trentodoc, un viaggio itinerante tra vitigni di montagna

Benchè si tratti di un’area piuttosto piccola anche nei numeri, il Trentodoc si propone oggi come uno dei migliori spumanti Metodo Classico del panorama italiano.

Marquis d’Angerville a Volnay: la soave eleganza del Pinot Nero

Il pinot nero di Borgogna è spesso associato ad un ideale di eleganza, ma un comune su tutti ne esprime il lato più soave: Volnay.

Fontodi, il cuore d’oro del chianti classico

Un’azienda che nel corso degli ultimi tre decenni ha mantenuto alto il vessillo del Chianti Classico, con vini che sono sempre rimasti fedeli alle peculiarità del territorio di provenienza, vini energici, solari e profondi.

Una domenica con i vini di Giampi Moretti

Metti una domenica a Lucca, un pranzo all’ Imbuto per degustare alcuni tra i bianchi più interessanti d’Italia: alla scoperta di “Gana” Sauvignon delle Colline Lucchesi D.O.C e “Spante” Chardonnay Toscana I.G.T. di Terre del Sillabo.

Carmignano, un orgoglio silente

Il Carmignano e’ uno dei territori piu’ storici e nobili dell’intero patrimonio viticolo nazionale; in attesa di una nuova scossa, i suoi vini sono al momento purtroppo espressione di poche voci soliste.

Stella di Campalto, il lato affascinante di Montalcino

Nell’articolato scacchiere della denominazione più blasonata d’Italia, Castelnuovo dell’Abate rappresenta uno dei punti di riferimento più coerenti e sicuri. Qui nascono i vini di Stella di Campalto, vini eleganti e armoniosi, leggiadri e seducenti.

La Mosella – la patria del Riesling (parte seconda)

I migliori riesling della Mosella sono vini alchemici e immortali; vini che riflettono la labile sinergia tra le acidità affilate e il conforto degli zuccheri residui. Vini che giocano sul contrasto dei colori come le migliori opere di Chagall.