Atsushi Tanaka, qualcosa di nuovo a Parigi

Entrato in scena da poco meno di un anno nella capitale bistronomica, è già considerato un astro nascente della cucina contemporanea, vantando una formazione da Pierre Gagnaire e migrazioni nelle più importanti cucine europee e avanguardiste.

Turchi, non più così giovani – Parte 1: Il Lyle’s di James Lowe a...

La storia del successo di Isaac McHale e James Lowe da quando hanno deciso di sciogliere il duo creativo degli “Young Turks” per aprire i loro ristoranti.

Daniel Humm, storia di un grande successo dalla Svizzera a New York

Un tirocinio in uno dei più rinomati hotel di Zurigo dove apprende tecnica e disciplina, a 24 anni la prima stella Michelin, poi il trasferimento negli Stati Uniti: dalla West Coast alla East Coast in un crescendo di riconoscimenti e notorietà.

Il futuro certo dei Bras: anche senza stelle sarà comunque un successo

Michel Bras, artefice di una cucina epocale. Così Laguiole in Francia è divenuto epicentro della rivoluzione culinaria degli scorsi decenni grazie a piatti che testimoniano una creatività collegata al territorio difficilmente paragonabile.

L’avanguardia iberica di Paco Perèz

Alla fine degli anni ’90 è stato uno degli interpreti migliori della filosofia rivoluzionaria di Adrià. Il suo stile di cucina basato su elementi interiori e territoriali si è ben evoluto, rimanendo un saldo punto di riferimento della cucina d’avanguardia.

Michel Guerard, 80 anni di modernità – prima parte

L'avanguardista che arriva dal passato, uno dei padri fondatori della nouvelle cuisine, con la sua cucina minceur (dimagrante), inventata prima che le mode lo imponessero, è tre stelle Michelin dal 1977 nel suo villaggio gourmet di Eugénie les Bains.

L’uomo delle Stelle: la forza e l’eleganza di Alain Ducasse

Viaggio nella vita del raffinato guascone che ha riscritto le regole dell’haute cuisine e fatto evolvere il mestiere di cuoco.

Virgilio Martinez, il futuro della gastronomia mondiale è in buone mani

Punta di diamante della gastronomia peruviana, chef del “Restaurante Central” di Lima, premiato come miglior ristorante del Perù per l'anno 2012, si rivela una persona estremamente gentile, rispettosa e, soprattutto, lungimirante.

Concretezza, buon senso e un occhio verso il futuro: la cucina di Andrea Bertarini...

Se non è il frontaliero della cucina italiana poco ci manca. Andrea Bertarini è il cuoco stellato del Conca Bella a Chiasso, uno dei ristoranti più interessanti tra alta Brianza e Svizzera Italiana, casa della famiglia Montereale.