Dieter Koschina a Vila Joya: due stelle baciate dal sole dell’Oceano Atlantico

Lo chef austriaco da un quarto di secolo accoglie i suoi ospiti nella sala ristorante del piccolo boutique hotel Vila Joya nell’Algarve. Una cucina senza tempo che riesce a rinnovarsi in continuazione grazie allo spirito intraprendente del cuoco.

Concretezza, buon senso e un occhio verso il futuro: la cucina di Andrea Bertarini...

Se non è il frontaliero della cucina italiana poco ci manca. Andrea Bertarini è il cuoco stellato del Conca Bella a Chiasso, uno dei ristoranti più interessanti tra alta Brianza e Svizzera Italiana, casa della famiglia Montereale.
wine and crab ristorante

Il granchio in tutte le sue forme: a Mosca fa furore il concept Wine...

Dai gemelli Berezuckiy a Mosca fa furore il concept Wine and Crab in attesa della riapertura del famoso Twins.

La globalizzazione gastronomica di Ramón Freixa a Madrid tra tecnica e tradizione

Un catalano a Madrid. Alla scoperta della cucina tecnica e globale di Ramon Freixa, ospitata all’interno dell’Hotel Unico

La cucina basca popolare ultramoderna di Eneko Atxa

E’ il più giovane chef spagnolo ad aver conseguito le 3 stelle Michelin, la sua cucina è costituita da creatività illimitata ed avanguardia, partendo tassativamente dalla grande tradizione gastronomica basca e dai suoi sapori.

Turchi, non più così giovani – Parte 1: Il Lyle’s di James Lowe a...

La storia del successo di Isaac McHale e James Lowe da quando hanno deciso di sciogliere il duo creativo degli “Young Turks” per aprire i loro ristoranti.

Kamilla Seidler: Bolivia al 100% e responsabilità sociale d’impresa

Poco più che trentenne, la danese Kamilla Seidler è la chef del ristorante Gustu a La Paz. Un progetto di Claus Meyer che va ben oltre la ristorazione, per dare impulso allo sviluppo sociale e alla crescita economica del paese tramite la gastronomia.

Contra: il ristorante che ha cambiato il volto di Orchard street a Manhattan

Come un’anonima strada, fino a pochi anni fa frequentata principalmente da spacciatori, ha cambiato il volto della ristorazione NewYorkese grazie a Jeremiah Stone e Fabian Von Hauske.

Jacob Mielcke e Jan Hurtigkarl, la strana coppia della cucina danese

Potrebbero essere padre e figlio per i 28 anni di differenza d’età. Nel loro ristorante a Copenhagen si trova di tutto, dall’arte contemporanea alla natura. E nel piatto le intuizioni nordiche si mescolano a una spiccata passione per il Giappone.

Thomas Bühner e la sua cucina aromatica tridimensionale

Partito con l’apprendimento della cucina classica francese, nel corso degli anni il suo stile si evolve trasformandosi in una gastronomia d’avanguardia tedesca, definita come “cucina aromatica tridimensionale”.

Alain Llorca, un catalano alla francese

Alain Llorca, lontano dalle bizzarrie che hanno contraddistinto la cucina degli ultimi dieci anni dei suoi conterranei. Sapori netti, accostamenti personali ma mai azzardati. Uno stile proprio, che profuma di mediterraneo.