Alain Passard, capostipite di una generazione di chef che hanno rivoluzionato la cucina vegetale

Uno dei suoi maggiori meriti è quello di aver messo su"bottega"come dicevano i pittori, ed insegnato a tanti a dipingere..Saranno ormai più di una decina i suoi allievi in giro per il mondo ad avere preso due o tre stelle Michelin. foto B.Winkelmann

Michel Guerard, 80 anni di modernità – seconda parte

L'avanguardista che arriva dal passato, uno dei padri fondatori della nouvelle cuisine, con la sua cucina minceur (dimagrante), inventata prima che le mode lo imponessero, è tre stelle Michelin dal 1977 nel suo villaggio gourmet di Eugénie les Bains.

Da Nino Cucina a Giulietta, l’impero dell’italiano Rodolfo de Santis in Brasile

La ristorazione non è solo stelle Michelin e ranking mondiali. Ci sono storie di successo all’interno di format quotidiani che vale la pena di...