Il ristorante “dentro un vulcano” dove i cibi vengono cotti sulla lava rovente: la scommessa di Bompas & Parr ad AlUla

In Arabia Saudita, un team di chef e ricercatori britannici ha ideato un intero menu di piatti cucinati sulla lava incandescente al costo di 170 euro.

0
1026
La notizia

Lo studio creativo londinese Bompas & Parr, specializzato nel design di cibi e bevande e riconosciuto a livello mondiale come uno dei principali esperti di progettazione di esperienze multisensoriali, ha realizzato un evento pop-up in Arabia Saudita dove è stata utilizzata solo ed esclusivamente la lava fusa per cucinare gli elaborati piatti in menu.

Agli ospiti seduti nello Shlal Canyon ad AlUla, infatti, sono state servite creazioni a base di ingredienti locali cotte a una temperatura di 1.350 °C, grazie ai getti di materiale incandescente fuoriusciti dalle pendici del vulcano. La performance è stata messa in atto con la consulenza di uno dei massimi esperti di fenomeni vulcanici, il professor Robert Wyscocki della Syracuse University negli Stati Uniti. Per circa 186$ (170 euro) a persona il menu prevedeva sedano rapa al sale, filetto di manzo cucinato su lava fusa e sella di capra arrostita su bracieri di lava.

Il vero inno all’ambientazione, però è stato il dessert -una torta di lava al cioccolato con cuore fondente- mentre le bevande includevano analcolici affumicati, spesso con aggiunta di carbone. “I menu fissi di Forces of Nature, preparati dai nostri esperti, sono un ritorno alle origini della cottura su fiamma viva“, ha dichiarato un responsabile di Bompas & Parr.

Nuovi progetti? Dopo la lava, sarà la volta di un’esperienza digitale a 360°, capace di presentare ai commensali una ricostruzione delle antiche rotte commerciali che oltre 2000 anni fa collegavano gran parte dell’Africa antica, il Medio Oriente, l’India e il Mediterraneo.

Fonte: goodnewsnetwork.com

Foto: Crediti Bompas & Parr