La cucina stellata scende in campo: dai Cerea a Bartolini, i piatti dei migliori chef d’Italia nel Circuito Ristogolf 2021

Si è da poco conclusa l’ultima edizione della kermesse gastronomica che mixa sport e fine dining. Ecco i piatti più entusiasmanti del Circuito Ristogolf 2021!

0
46
Circuito Ristogolf 2021

LE TAPPE

La quarta e la quinta tappa del Circuito Ristogolf 2021 sono state rispettivamente ospitate dal Golf Club Des Iles Borromées, con splendidi panorami sul Lago Maggiore, e dal Molinetto Country Club, alle porte di Milano. Si inizia con la colazione di benvenuto curata dal ristorante Da Vittorio F.lli Cerea: croissant, biscotti, frutta fresca di stagione e i pancakes con confetture Vitalfood, preparati live dai cuochi Ristogolf.

Al golf Des Iles anche dolci creazioni della Pasticceria Oliver di Galliate Lombardo e Arona. Mentre a Molinetto una speciale pesca di beneficenza con premi offerti dagli Sponsor ha contribuito alla raccolta fondi a favore di A.R.P.A.I. Associazione per il Restauro del Patrimonio Artistico Italiano.

LE BUVETTE

Tutto pronto per iniziare la gara sul percorso Des Iles Borromées, anche la buca 1 con la chef Mirella Caramarin del ristorante Green del golf club, che ha preparato una gustosa tartare di salmone marinata agli agrumi con crème fraîche e salsa di lamponi. Insieme al Lugana Molin DOP 2020 di Cà Maiol. In buca 5 Selecta presenta il francese Rougié, tra i maggiori produttori di foie gras a livello mondiale. Il fegato grasso è proposto qui in tre speciali e deliziose versioni: terrina di foie gras mi cuit, anguilla affumicata e mela; petto d’anatra a 65°, con quinoa e succo d’anatra; foie gras “fresco” in due cotture su pasta sfoglia di pera e schiuma di kaffir lime. Il brindisi di Cà Maiol è con il Lugana Riserva Fabio Contato DOP 2017.

Alla buca 8 il team di Da Vittorio cuoce un perfetto mini burger. La degustazione si completa con una selezione di Parmigiano Reggiano e una rinfrescante Birra “The Ninth Hole Ristogolf” di Hordeum. Tee dopo tee, buca dopo buca e viste panoramiche i Ristogolfisti raggiungono i maestri pizzaioli di Molino Dallagiovanna alla buca 11, trovando la pizza gourmet alla pala e la selezione di gorgonzola Palzola, proposto nelle versioni dolce, piccante, al peperoncino e al tartufo. Cà Maiol abbina le note delicate del Lugana Prestige DOP 2020. In buca 15 ritroviamo l’amico di Ristogolf chef Alex Seveso del ristorante Vespucci (Ispra – Milano – Arona) e il suo estro creativo: una tartare di gambero rosso con pomodorini e basilico.

Una delizia, perfettamente bilanciata con le note floreali del Valtènesi Riviera del Garda Classico Chiaretto Roseri DOP 2020 di Cà Maiol. La buvette dolce, in buca 17, è affidata alla Pasticceria Oliver e alle sue torte da gustare con gelato e frutta semicandita, un calice di Lugana Metodo Classico Brut DOP di Cà Maiol e un caffè Wefor Nespresso Professional. Al Molinetto Country Club il percorso di degustazione si apre in buca 4 con i maestri pizzaioli di Molino Dallagiovanna e la loro pizza gourmet alla pala, la selezione di gorgonzola Palzola e una rinfrescante “The Ninth Hole Ristogolf” di Hordeum. Il team del ristorante Da Vittorio propone alla buca 7 un crostone di pane con baccalà mantecato, selezione di Parmigiano Reggiano e un fresco Vermentino Maremma Toscana DOC 2020 di Tenuta Sassoregale, e alla buca 10 un tortino caprese al cioccolato Cacao Barry, un calice di Vinsanto del Chianti Classico DOC 2017 di Lamole di Lamole e un buon caffè Wefor Nespresso Professional. Alla buca 13 si alzano le fiamme del braciere Ofyr by Jo Design sul quale Filippo Crisci, sous-chef del Palace Hotel Milano Marittima (Batani Select Hotels) sta preparando le cantarelle romagnole come da antica ricetta.

In abbinamento “Etichetta Blu” Chianti Classico DOCG 2018 di Lamole di Lamole. In buca 15 lo chef Rafael Rodriguez del ristorante Caral di Milano rappresenta la cucina Nikkei, fusion tra i sapori giapponesi e quelli peruviani, con il piatto “causushi pollo e avocado” accompagnato da un Chianti Classico DOCG Riserva 2017 di Lamole di Lamole. L’ultimo break in buca 17 è a cura dello chef Domenico Losurdo di Eagle, il ristorante del circolo, con un perfetto panzerotto ripieno, “Puglia My love”. Lamole di Lamole propone “Vigneto di Campolungo” Chianti Classico DOCG Gran Selezione 2016.

GLI SHOWCOOKING

Di ritorno in Clubhouse, e in attesa di conoscere l’esito della gara, tutti pronti per assistere allo showcooking. Ivan Patruno, bar manager di Bulk Giancarlo Morelli è il primo con le ricette dei suoi cocktail “Morena Tropicana” e Je suis Chopin”. Lo chef Simone Grospietro del ristorante La Rampolina (Campino – VB) valorizza il suo territorio utilizzando il formaggio Bettelmatt e le nocciole del Piemonte per la preparazione di un gustoso risotto con riso Riserva San Massimo, mentre chef Felipe Giavina-Bianchi di Casa della Capra (Mergozzo – VB) porta un fusion italo-brasiliano con il suo Panino con la picanha.

In rappresentanza dell’Associazione Euro-Toques Italia, vediamo prima lo chef Cristian Benvenuto del ristorante La Filanda (Macherio – MB) con una speciale interpretazione della parmigiana di melanzane e, a seguire, chef Gianni Tarabini del ristorante La Présef (Mantello – SO) che racconta la sua cucina d’eccellenza: il suo è infatti l’unico agriturismo stellato di tutta Europa. La moderazione dello showcooking è affidata al media partner Passione Gourmet.

LE PREMIAZIONI E IL GOURMET PARTY

Dopo le premiazioni della gara, presentate dal direttore Ristogolf Dario Colloi, con gli onori di casa del manager del Golf Club Des Iles Borromées Marco Garbaccio e a Molinetto della Presidente Marisa Crescenzio e del Golf Manager Marco Alessi, lo speciale Gourmet Party curato dal ristorante Da Vittorio F.lli Cerea, accompagnato da musica dal vivo. Al Golf Des Iles il menu servito al tavolo ha visto un susseguirsi di portate: Pappa al pomodoro con caprino e basilico fritto, White cod con insalata di lenticchie Martino Rossi e spuma di gorgonzola Palzola, Risotto Riserva San Massimo ai funghi porcini mantecato al Parmigiano Reggiano, Aletta di vitello con fagioli borlotti Martino Rossi all’uccelletto e morbido di patate, per finire con Cheesecake all’arancia con salsa vaniglia.

A Molinetto ad attendere i Ristogolfisti, Selecta Spa con una speciale sorpresa: degustazione di ostriche Cadoret dalla Normandia, eccellenza mondiale per la prima volta al Circuito Ristogolf. A seguire, hummus di ceci Martino Rossi con tartare di ricciola e paprika affumicata e una deliziosa polentina con funghi porcini e salame. La prima portata è un risotto alla milanese cucinato con riso Riserva San Massimo, la seconda un morbido guancialino di vitello con purè di patate. Dulcis in fundo, trio al cioccolato Cacao Barry e piccola pasticceria. Il servizio a vista è magistralmente diretto dallo chef Enrico Cerea, Presidente di Ristogolf. In abbinamento, le etichette di Lamole di Lamole e Tenuta Sassoregale, acqua naturale e frizzante di Valverde Water.

Le tappe del Circuito Ristogolf 2021 by Allianz si concludono come sono iniziate, con stupendi momenti di condivisione e convivialità, e la cornice di un’ottima selezione Food & Beverage.

L’EVENTO FINALE

Grande gioia e allegria a Cervia – Milano Marittima durante l’evento finale del Circuito Ristogolf 2021 by Allianz, dove il primo weekend di ottobre i Ristogolfisti e gli Sponsor hanno festeggiato una stagione di sport e divertimento, accompagnati dal buon cibo e dal bere bene.

LA SERATA TIPICA ROMAGNOLA

Il primo appuntamento è nel “Salone delle Feste” del Palace Hotel Milano Marittima, elegante struttura 5 stelle della catena Batani Select Hotels con una serata tipica romagnola. Durante la serata, spazio alla cultura con l’intervento del direttore di A.R.P.A.I. Gian Antonio Golin e una divertente lotteria di beneficenza a favore dell’Associazione per il Restauro Patrimonio Artistico Italiano con premi offerti dagli Sponsor. L’accompagnamento musicale in classico stile romagnolo ha rallegrato tutti gli ospiti. In collaborazione con l’Associazione Le Soste lo chef Marzio Montorfano del ristorante Golf di Carimate con il “sushi all’italiana” si è aggiudicato la miglior buvette tra i gestori dei golf club ospitanti del Circuito Ristogolf 2021 by Allianz.

Il menù della serata, curato dal resident chef Roberto Scarpelli e dalla sua brigata, è stato un vero viaggio culinario in lungo e in largo nella tradizione romagnola. Per citare alcune prelibatezze: cozze di Cervia all’olio Coppini Arte Olearia e limone; tonno in olio, fagioli cannellini Martino Rossi e cipolla marinata. Immancabile la piadina romagnola servita con una selezione di affettati tradizionali, Selezione 24 mesi Parmigiano Reggiano, Selezione di Gorgonzola Palzola. Pietanze calde e fredde, di terra e di mare, e infine l’angolo di dolci tradizionali, con uno speciale tiramisù al caffè Nespresso by WeFor e una crostata alla confettura di albicocche Vitalfood. In abbinamento, Cà Maiol Roseri Valtenesi Riviera del Garda Classico Chiaretto 2020; Santa Margherita Luna dei Feldi Alto Adige DOC 2018; Lamole di Lamole Chianti Classico Riserva DOCG 2017; Kettmeir Moscato Rosa Athesis 2017; acqua naturale e frizzante Valverde Waters. After dinner a cura di Bulk Mixology Food Bar Milano.

LA GARA

All’Adriatic Golf Club Cervia, splendido campo con 27 buche, si è giocata una doppia gara: quella a coppie per i Finalisti del Circuito Ristogolf 2021 by Allianz e quella individuale per gli Amici Ristogolf che non volevano perdersi l’appuntamento. Un’unica, grande e golosa postazione in cui i Ristogolfisti hanno gustato l’immancabile pizza gourmet di Molino Dallagiovanna, la selezione di quattro tipologie di gorgonzola Palzola, le stagionature 24 mesi e 40 mesi di Parmigiano Reggiano, gli spiedini cotti dallo staff di cucina del Palace Hotel Milano Marittima. Per una pausa dolce, gelato con frutta semicandita selezione Delifrù by Vitalfood e un ottimo caffè WeFor Nespresso Professional. In abbinamento, Santa Margherita Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG Brut “52” 2020, Lamole di Lamole Chianti Classico DOCG Blue Label 2018, Mesa Giunco Vermentino di Sardegna DOC, e la rinfrescante “The Ninth Hole Ristogolf” di Hordeum.

LA CENA GOURMET A PIÙ MANI

Appuntamento nuovamente al Palace Hotel Milano Marittima, tutti pronti per la speciale serata di chiusura del Circuito Ristogolf 2021 by Allianz. Ma prima spazio alla cultura, con l’interessante seminario “Tempo della Chiesa, Tempo dei Mercanti; Giotto protagonista delle grandi imprese pittoriche dei papi, dei mercanti e degli abati tra secondo Duecento e primo Trecento” tenuto da Gian Antonio Golin, direttore di A.R.P.A.I., massimo esperto di arte, congressista e docente presso le più importanti università d’Europa, tra le quali La Sorbonne di Parigi.

 

I Ristogolfisti si ritrovano nello splendido giardino del Palace Hotel per un aperitivo con una selezione di salumi Podere Cadassa by Selecta insieme alla focaccia dei maestri pizzaioli di Molino Dallagiovanna, Parmigiano Reggiano 24 mesi, gorgonzola Palzola servito con polentina morbida. Il primo brindisi alla magnifica serata che ci aspetta è con Kettmeir Metodo Classico Brut Rosé Alto Adige DOC. Si prosegue a tavola, con un goloso percorso degustazione “a più mani”: ad aprire il menu è chef Enrico Bartolini con il suo Manzo piemontese in aspic contemporaneo, segue l’executive chef Roberto Scarpelli del Palace Hotel con Perle di passatelli asciutti alle vongoline nostrane e olio Coppini Arte Olearia. Chef Giancarlo Morelli firma il secondo piatto, “Morone, polentina morbida, spuma al maître d’hotel, capperi e limone”. Dulcis in fundo, Midori & Kermesse di dolci di chef Enrico Cerea, ristorante Da Vittorio F.lli Cerea. In abbinamento, Santa Margherita Pinot Grigio Impronta del Fondatore Alto Adige DOC, Cà Maiol Lugana DOP Molin 2020, Mesa Opale Vermentino di Sardegna DOC 2020, Lamole di Lamole Vinsanto del Chianti Classico 2017. Il cestino del pane è stato curato dai maestri dell’arte bianca di Molino Dallagiovanna e l’impeccabile servizio di sala dallo staff del Palace Hotel Milano Marittima.

La serata è stata intervallata dai ringraziamenti di Dario Colloi e di Francesco Cerea del Ristorante Da Vittorio F.lli Cerea a tutti i giocatori e appassionati gourmet, agli sponsor che da sempre rendono possibile la magia chiamata Ristogolf, alla famiglia Batani per aver messo a disposizione la loro stupenda location, e agli chef che ci hanno regalato emozioni indescrivibili. Spazio alle premiazioni dei vincitori del Circuito Ristogolf 2021 by Allianz e, infine, la consegna della concreta donazione di 10.000 euro, da riservare al restauro del ciclo di affreschi di Giotto della Cappella Bardi in Santa Croce a Firenze, uno dei massimi capolavori della maturità di Giotto. La serata continua a suon di musica, degustazione sigari a cura di Compagnia Toscana Sigari, le selezioni di caffè WeFor Nespresso Professional, degustazione di cioccolato Cacao Barry. E un brindisi finale, con l’augurio di incontrarci tutti il prossimo anno per la speciale Decima edizione del Circuito Ristogolf, con i drink creativi del bar tender Ivan Patruno del Bulk Mixology Food Bar di Giancarlo Morelli.

 

Arrivederci Ristogolfisti, al 2022!

www.ristogolf.com