Tendenza vegetale: ecco quali sono i 10 migliori ristoranti vegetariani e vegani secondo la guida Michelin UK

La Michelin UK ha scelto 10 ristoranti vegetariani, vegani, con proposte green o semplicemente incentrati sul vegetale: stellati o meno, sono tutti presenti in guida.

0
30
I Ristoranti

Siamo nel mese della consapevolezza vegetariana: inizia il primo ottobre con il giorno mondiale vegetariano e si conclude il primo novembre, giorno mondiale vegano. Si tratta di sollecitare le coscienze sui benefici tanto per la salute e il sistema sanitario, quanto per l’ambiente e il pianeta, adottando una dieta generale, limitata ai lunedì meat-free o al veganuary, il gennaio vegano. E gli chef si adeguano, con menu sempre più plant-based. La Michelin UK ha scelto 10 ristoranti vegetariani, vegani, con proposte green o semplicemente incentrati sul vegetale: stellati o meno, sono tutti presenti in guida.

 

HYPHA, CHESTER

Il ristorante, situato in cima al centro storico, propone piatti vegani semplici e sostenibili, vivacizzati da contaminazioni asiatiche e fermentazioni. Vedi il ravanello con cavolo hispi e mela o il minestrone travestito da ramen.

 

ALLOTMENT, MANCHESTER

Nel cuore della city, propone una cucina 100% vegana e gluten-free: in menu la zuppa di mais, il tofu di sesamo, il cavolfiore in tre declinazioni, il risotto alla barbabietola, la cheesecake ai mirtilli, il tiffin all’arancia sanguinella.

 

TERRE À TERRE, BRIGHTON AND HOVE

Il ristorante vanta un quarto di secolo e continua a essere popolare, grazie alla generosità e all’appagamento gustativo che procaccia. Si va dal pane lavash croccante alla melanzana dengaku, al cavolfiore fritto coreano. È presente anche una bottega per la vendita di vini naturali e chutney.

 

PRASHAD, DRIGHLINGTON

In quelli che furono gli spazi di un pub, questo ristorante indiano serve piatti vegetariani ispirati allo street food e alla cultura gujarati. Generosi nelle dimensioni, nella speziatura e nel gusto, sono disponibili anche per l’asporto.

 

ROOT, BRISTOL

Il ristorante è ospitato in 5 container sulla vecchia banchina. Serve piccoli piatti creativi, incentrati sul vegetale, a base di prodotti artigianali locali. Da provare il sedano rapa coreano fritto e le tagliatelle con polpettine di funghi.

 

LEROY, LONDRA

L’atmosfera è magica in questo ristorante, che propone un menu senza regole, se non la legge degli ingredienti. I vegetali sono protagonisti, vedi i porri con gribiche alle uova, le verdure italiane carbonizzate e la ganache con prugne sotto spirito.

 

PIED À TERRE, LONDRA

I piatti dello chef David Moore si basano su tecniche francesi, ma si lasciano ricondurre agevolmente alle sue origini greche. Le opzioni vegane sono disponibili a pranzo, cena e anche in delivery.

 

GALVIN LA CHAPELLE, LONDRA

La location è speciale: in un collegio femminile costruito nel 1890, tutelato per i pregiati soffitti, le finestre ad arco e le colonne in marmo. La cucina avanza verso la modernità su fondamenta classiche. Fra le proposte ci sono menu vegetariani e vegani, con corse quali porri in vinaigrette, uova al tartufo estivo e tajine di ortaggi autunnali con couscous alle spezie.

 

GAUTHIEE-SOHO, LONDRA

Da quando lo chef Alexis Gauthier si è convertito alla dieta vegana nel 2016, il ristorante, ospitato in una suggestiva casa a schiera georgiana, propone un menu privo di derivati animali, senza tema di movimentare le associazioni classiche con tocchi moderni. Disponibile anche un box vegano con 9 piatti della settimana.

 

ROVI, LONDRA

La colorata brasserie di Yotam Ottolenghi serve piatti conviviali, dove ricorrono la fermentazione e altre tecniche di conservazione, nonché la cottura su fuoco vivo. I vegetali fanno la parte del leone, vedi lo shawarma di sedano rapa, il congee di riso nero e shiitake o l’involtino di cavolo ripieno. Si bevono cocktail di stagione e vini naturali.

Fonte: guide.michelin.com