È boom in Germania per la ristorazione: nel mese di giugno +64% rispetto al mese precedente

A giugno un netto aumento delle vendite rispetto ai mesi precedenti fa ben sperare per il settore dell’ospitalità tedesco. Ora, però, non si deve abbassare la guardia

0
49
La Notizia

Buone notizie arrivano dalla Germania. Dopo mesi di paura, incertezza, spaesamento nello scorso mese di giugno, finalmente, il settore della gastronomia ha registrato un aumento delle vendite del 64% rispetto al mese precedente. Un dato che infonde speranza e coraggio, ma che non deve assolutamente far abbassare la guardia. La minaccia della “seconda ondata”, infatti, è ancora ben presente e le misure di sostegno del Governo per il settore dell’ospitalità non devono scomparire, i dati delle vendite pre-pandemia sono ancora ben lontani.

La crisi causata dal coronavirus nel settore della ristorazione, infatti, ha portato al più alto calo delle vendite della storia nel settore enogastronomico. Un meno 39,7% rispetto all’anno precedente mai registrato prima e con conseguenze davvero drammatiche.

Dati positivi nel mese di giugno su cui, però, il Governo e gli operatori del settore non possono certo riposare, abbassare la guardia e stare troppo tranquilli potrebbe essere davvero deleterio. Senza ansia quindi e si continui così.