Gordon Ramsay è il nuovo Anthony Bourdain: Uncharted, alla scoperta del cibo nei luoghi più sperduti del mondo

Trasmessa in 172 paesi, la serie lo costringe a “rischiare” la vita in missioni spettacolari e audaci alla ricerca dell'eccellenza nutrizionale. «È l'occasione per imparare dalle persone del luogo».

0
124
La Notizia

È tornato uno dei programmi di punta di National Geographic con uno degli chef più telegenici del pianeta. La nuova serie di Uncharted (Fuori Menù in italiano) Gordon Ramsay è in onda in Italia dal 7 Giugno scorso, mettendo al centro dell’attenzione le nuove avventure culinarie che porteranno lo chef inglese fino alla fine del mondo. Ossia in Tasmania, Sudafrica, Indonesia, Louisiana, Norvegia, India e Guyana. La serie, trasmessa in 172 paesi e in 43 lingue, racconta le avventure (in tutta sicurezza ovvio) che il cuoco pluristellato intraprende nel corso dell’esplorazione del pianeta, alla ricerca di nuove culture e tradizioni gastronomiche. «Durante la nuova stagione, abbiamo iniziato a esplorare sette nuove regioni. Ognuna ha le sue distinte tradizioni, – ha detto Ramsay -. È l’occasione per imparare dalle persone del luogo, ascoltando le loro storie. Cosa che consente di approfondire la nostra conoscenza del mondo e della gente». 

Gordon Ramsay si spinge sempre più lontano e soprattutto fuori dai sentieri turistici più battuti. Nel suo tour mondiale esamina in dettaglio la topografia dei luoghi, la scala delle montagne; sfida le onde, le temperature polari o quelle più calde e afose; giunge in aree tra le più impervie e remote per scoprire alcuni degli ingredienti più gustosi del pianeta. Nuotando in grandi acque infestate da squali bianchi o partecipando a una corsa sfrenata di tori, “rischia la vita” in missioni ancora più spettacolari e audaci nella ricerca dell’eccellenza nutrizionale.

Sotto l’egida di specialisti locali e di leggende della gastronomia, che ha incontrato lungo la strada, prende parte alle tradizioni culinarie e scopre piatti originali e sapori nuovi. Gli ingredienti che raccoglie, i piatti che assaggia e le persone che incontra sono fonte di ispirazione per nuove ricette, che tentano di catturare l’essenza di una determinata cultura. Alla fine di ogni episodio, utilizzando quanto di nuovo ha imparato, sfida una leggenda del cibo locale, per festeggiare insieme alla gente del posto. Questo è il palinsesto delle puntate e i contenuti dei singoli episodi. 

“Gordon Ramsay Uncharted”: Tasmania

Gordon Ramsay esplora la lontana Tasmania, nell’Australia meridionale. Per scoprire la particolarità dell’isola, si tuffa nelle acque infestate dagli squali, per pescare le aragoste giganti. Raccoglie le erbe tipiche dai boschi, evitando i serpenti velenosi, e vola sopra la natura selvaggia di questa parte di mondo con un idrovolante, per arrivare a pescare trote australi e raccogliere un miele unico al mondo, prima di affrontare Analiese Gregory, famoso nomade culinario.

 

“Gordon Ramsay Uncharted”: Sudafrica

Lo chef inglese in questo episodio osserva rinoceronti, giraffe, zebre e ippopotami da vicino nella spettacolare Kwazulu-Natal Wilderness Area, in Sudafrica, dove apprende i segreti della cucina tradizionale dei guerrieri Zulu. Da un elicottero salta nell’Oceano Indiano in tempesta per raccogliere cozze da rocce pericolose, prima di cucinare con il famoso cuoco Zola Nene, per un riverito chef Zulu.

 

“Gordon Ramsay Uncharted”: Louisiana

Per conoscere i segreti della cucina Cajun, Gordon Ramsay si reca in Louisiana, dove incontra Eric Cook. Questo ex cuoco marinaio lo invita a perdersi nelle paludi, solo per vedere cosa riesce a trovare di commestibile. Durante il viaggio, deve affrontare creature pericolose quanto deliziose al palato che vivono nelle profondità delle paludi del Golfo del Messico. Sarà all’altezza della sfida o troverà chi è più forte di lui nel villaggio noto come “Fine del mondo”?

 

“Gordon Ramsay Uncharted”: Indonesia

Nella sua esplorazione delle tradizioni culinarie più affascinanti del pianeta, Ramsay sbarca anche sull’isola di Sumatra, in Indonesia, dove si mette in pericolo per trovare gli ingredienti di cui ha bisogno. Si cimenta anche come marinaio in mare aperto, per scoprire un impressionante sistema di grotte. Deve poi affrontare un bufalo, correndo freneticamente dietro uno di questi animali. Le sue conoscenze della gastronomia mondiale saranno severamente testate, quando dovrà incontrarsi con il più grande chef del paese, William Wongso.

 

“Gordon Ramsay Uncharted”: Guyana

In questo nuovo episodio Ramsey si addentra nella foresta pluviale sudamericana, per scoprire le origini della cucina della Guyana. Dopo essere stato nella giungla a cacciare come un temerario i caimani dai denti spaventosi, pesca i piranha con una canna di bambù e si costruisce una freccia per pescare l’arowana. Dopo le prove davvero complicate di questo viaggio, in compagnia della stella nascente della ristorazione locale, Delvin Adams, prepara una festa per la tribù dei nativi americani.

 

“Gordon Ramsay Uncharted”: India

Dalle coste alle montagne del sud dell’India, Gordon Ramsay svela i complessi sapori della capitale mondiale del commercio delle spezie. La sceneggiatura lo costringe ad affronta le onde dell’oceano con una enorme rete da pesca e affrontare le bruciature delle formiche rosse. Dovrà anche assaggiare la cucina locale estremamente piccante e provare a stupire una cooperativa di cuochi dilettanti, reinterpretando le loro ricette. Shri Bala, storico del cibo e presentatore televisivo, gli farà una lezione di storia delle spezie indiane.

 

“Gordon Ramsay Uncharted”: Norvegia

Gordon Ramsay risveglia il suo vichingo interiore e si cala nelle gelide temperature della Norvegia, in dicembre, per sperimentare i sapori della gastronomia locale. Si tuffa per pescare i crostacei nelle acque ghiacciate dei fiordi; affronta una mandria di renne furiose con il Saami; fermenta il pesce e mangia cervelli di agnello. Tutto questo prima di mettere alla prova le nuove abilità, preparando una festa di Natale con lo chef Christopher Haatuft.