Ricominciare a 50 anni: Vitanova, la nuova vita in cucina di Laura Sechi e Rita Caletti a Cagliari

VitaNova, locale moderno, centrale e con una gestione al femminile, frutto di un sogno realizzato e di una passione “esagerata, fin da bambina”, come quella di Laura Sechi.

0
139
La Storia

Cagliari è una città che affascina, ammalia, coinvolge. Bellissima da girare a piedi in lungo e in largo, con il mare sullo sfondo, quella sua aria inconfondibile e un fermento che coinvolge anche i luoghi del mangiar bene. Non fa eccezione VitaNova, locale moderno, centrale e con una gestione al femminile, frutto di un sogno realizzato e di una passione “esagerata, fin da bambina”, come quella di Laura Sechi. Una laurea in lettere antiche, posizioni di prestigio nell’ambito della pubblica amministrazione e parallelamente il suo blog cookinglaura iniziato poco più di dieci anni fa “dove mettevo le mie ricette” che è andato bene, crescendo. “E poi la cucina è sempre stata il piano B della mia vita”, così, con Rita Caletti, “una cara amica, laureata anche lei in lettere come me, la prima persona che ho conosciuto a Cagliari, perché io sono originaria di Oristano, ci siamo chieste: perché non cambiamo, perché non lo facciamo? Ci ho pensato dieci minuti, anche lei aveva un altro lavoro in una società di telecomunicazione: abbiamo lasciato tutto e ci siamo lanciate in questa avventura”.

Uno staff di quasi sole donne per un nome evocativo: VitaNova infatti sta per una nuova vita alla tenera età di cinquant’anni, ma è anche un riferimento alla formazione classica delle due socie e all’opera di Dante Alighieri; non solo, perché lo stesso nome è anche quello di una galleria d’arte di Washington, quella della zia di Laura, Vanina Sechi. Così questo bel locale, moderno, confortevole e con una bella cucina rigorosamente a vista, ospita anche dipinti e opere di pregio di artiste sarde tra cui quelle di Paola Falconi Mariani. Se il progetto generale è stato realizzato con particolare cura, non è da meno l’idea di cucina, riguardo alla quale Laura sostiene: “ho un’idea molto precisa, voglio che praticamente tutto sia fatto soltanto da noi a partire da pane e pasta fresca. Poi, come recita il nome intero, VitaNova è Cucina e Dolci, perché sono caratterizzanti”.

Gli ingredienti arrivano quotidianamente dal mercato, dove Laura va a cercarsi il pesce (preferibilmente le specie meno conosciute) seconda grande passione dopo i dolci e la pasta fresca, anche se lei si dichiara “cookaholic”. “Cerco sempre e comunque piccoli produttori di qualità e per quel che riguarda verdura e frutta c’è l’orto di un agricoltore di Assemini che consideriamo ormai il nostro”. Nessun timore quindi a confezionare culurgiones, fregula, maccarones a ferrittus e malloreddus e tutto ciò che è tipico di questa splendida regione: “Riesco a fare praticamente tutto, tranne che su filindeu, ma non si finisce mai di imparare e quindi non dispero”.

Foto di Daniela Zedda

I Piatti

C’è un piatto dal quale Laura si sente rappresentata: “quest’inverno ho proposto dei tortelli di ricotta ed erbe spontanee (le conosco bene) conditi con burro di acciughe e un crumble di brioche a lunga lievitazione, naturalmente fatta da me, perché qui ci sono tutti gli elementi che adoro trattare”.

Un’altra proposta interessante è la razza che viene proposta in modo molto semplice: lessata, con cipolla rossa in agrodolce, uvette e pinoli. Buonissimo anche il tortino con le alici fresche, ripieno di scamorza e pomodoro con crema di pomodoro arrosto e pesto di erbe.

Quando si trovano i gamberi gobbetti li marino agli agrumi e preparo degli spaghetti che prendiamo da un pastificio artigianale di Capoterra che servo insieme ai crostacei e alla loro bisque.” Altre declinazioni altrettanto interessanti sono il riso e soprattutto i Culurgiones fatti sempre a mano da Laura, che però non disdegna anche la carne; è il caso dello squisito tortino ripieno di finocchietto selvatico e tortino di favette.

E poi i dolci, la passione vera, come la lemon pie con le meringhe, i bignè con crema chantilly e cioccolato “adoro lavorarlo”, un godurioso tortino di cioccolato bianco con coulis di fragole che arrivano sempre dall’orto di Assemini. Notevole chicca anche una proposta di “confine” come il macaron salato ripieno di erborinato di pecora e pistacchi. In sala, sorridente anche lei come Laura, Rita Caletti: “lei si occupa anche delle rogne, ma qualcuno deve pur farlo”. Una piccola squadra di donne da tener d’occhio.

Foto di Daniela Zedda

Indirizzo

VitaNova Cucina e Dolci

Via Sassari, 56, 09125 Cagliari CA

Tel. +39 070 467 2817

Il sito web