Qual è la carne più buona del mondo? La wagyu neozelandese, secondo un esperto. Ecco perchè

Un vero e proprio club per gli amanti della carne rossa che consegna ogni mese libbre e libbre di prelibatezze con le istruzioni per cucinarle

0
134
La Notizia

Jerry Greenberg, famoso ristoratore di Los Angeles con i suoi Sugarfish, Uovo, HiHo, Cheeseburger, KazuNori e Nozawa è anche uno tra i maggiori esperti ed intenditori di carne bovina al mondo. Ha girato tutto il globo e ha assaggiato, forse, tutte le varietà di carne bovina possibili.  Negli ultimi due anni e mezzo però ha voluto concentrare la sua ricerca e sviluppo su un particolare tipo di carne la wagyu neozelandese alimentata a “warm-red grass”, uno specifico tipo di erba che garantisce agli animali di sviluppare una particolare texture nella loro carne. Tanto è fan di questo tipo di carne, che ritiene la più buona al mondo, da essere comproprietario della cooperativa di carne New Zealand’s Fist Light meet club.

Per far conoscere e, soprattutto gustare, questa carne a una fetta sempre maggiore di pubblico ha fondato il First Light Steak Club. Un club per gli amanti della carne bovina e anche per chi vuole avvicinarsi e conoscere più a fondo il mondo delle carni rosse.

Il club prevede diversi tipi di abbonamento. Quello più completo costa 195$ e prevede spedizioni mensili direttamente a casa di filetto, rib eyes e New York strips. In media il pacco che arriva a casa pesa 4 libbre e mezzo ed è dotato di  istruzioni sulle tecniche di cottura. Per attivare l’abbonamento è prevista una quota di iscrizione di 150$ che fornisce un equipaggiamento il cui valore economico supera di gran lunga questa cifra. Ai nuovi iscritti-Con la quota di iscrizione  arrivano pure una griglia in ghisa, un timer per carni, in termometro a infrarossi, un termometro per carne, del grasso di wagyu e un pennello per spennellare le bistecche. I membri del club possono anche accedere ad un’app dove trovano istruzioni, suggerimenti e  indicazioni specifiche per cucinare al meglio la carne. “Vogliamo che i membri del nostro club riescano a  raggiungere il momento perfetto in cui il grasso inizia a sciogliersi, quando il centro della bistecca è il più succulento che possa essere. Ottenere  la perfetta bruciatura all’esterno e raggiungere quello che penso sia il modo migliore per mangiare una bistecca“, dice Greenberg.

Per i membri del club un po’ meno “mangioni” sono previsti altri due tipi di abbonamento: quello “classico” da 150$ al mese con cui arrivano a casa circa cinque libbre di carne tra costolette, picanha, rib eyes insieme alle New York streep e quello “light” a 105$ al mese con cui vengono consegnate circa tre libbre di carne. Con ogni tipo di abbonamento è possibile aggiungere al normale “menu” anche altri tagli di carne à la carte. Non è certo un servizio per vegani e vegetariani, ma di sicuro gli amanti della carne rossa lo adoreranno, d’altronde la garanzia è quella di Jerry Greenberg.