Come realizzare le vostre torte se non avete farina, uova, lievito, burro o zucchero

Zero uova, burro, zucchero,lievito...niente paura potrete realizzare comunque i vostri manicaretti

0
173
Gli ingredienti

Dopo cinque settimane di lockdown si è chiaramente capito che la filiera alimentare che rifornisce i nostri supermercati non si è mai fermata e non si è mai messa in discussione. É vero però che spesso sugli scaffali non si trovano alcuni ingredienti che abbiamo appuntato sulla nostra lista della spesa che ci sembrano essenziali ora che siamo diventati tutti maestri pasticceri, panificatori e pizzaioli. Ci sono, però, degli espedienti che ci permettono di non tarpare le ali alla nostra fantasia e ai nostri esperimenti culinari permettendoci di realizzare le nostre ricette incredibilmente senza burro, uova, lieviti… Suggerimenti da tenere presenti non solo ora in cui ci dobbiamo limitare nelle uscite, ma sempre quando non abbiamo un ingrediente in casa. Ecco come comportarci quando ci manca qualcosa di apparentemente vitale per realizzare i nostri manicaretti.

Nessuna farina autolievitante? Poco male, partendo dal presupposto che una volta neppure esistevano, la soluzione è davvero semplice. È sufficiente conoscere il rapporto di 2 cucchiaini di lievito in polvere per ogni 150 grammi di farina e il gioco è fatto.

Manca il lievito? Una delle “carestie” provocate da questa cronavirus è stata la mancanza di lievito, specie quello fresco, in quasi tutti i supermercati d’Italia. Ci sono molte soluzioni per sopperire a questa mancanza. Se avete tempo e pazienza, dato che necessita un lavoro quotidinao di circa una ventina di giorni, potreste realizzare la pasta madre. La pasta madre nasce dall’unione di acqua e farina con uno starter, cioè un “attivatore” che faccia partire la fermentazione naturale. Gli starter per il lievito madre possono essere per esempio frutta, uvetta, yogurt.

Se volete soluzioni più immediate, invece, si può utilizzare il bicarbonato di sodio unito a sostanze acide come aceto di mele, yogurt, succo di limone, anche latte. La reazione chimica acido-basica che si genera  va a lavorare sugli impasti. Bisogna solamente stare attenti perchè in questo caso  l’effetto lievitante è istantaneo quindi i prodotti vanno messi subito in forno o a cuocere, altrimenti l’effetto lievitante svanisce.

Anche la birra è un ottimo sostituto del lievito di birra. Va aggiunta gradualmente e la dose ideale è 150ml per  250 gr di farina, 100 ml di acqua e 2 cucchiai di olio.

Non avete nella vostra dispensa alcuna farina? Nel web e nei libri di cucina sono innumerevoli le ricette dolci e salate che non prevedono l’utilizzo della farina che può essere sostituita per esempio da frutta secca tritata, legumi come fagioli, ceci o cereali come avena, orzo…che tritati prendono le sembianze di una farina originale e “macinata” in casa.

Se nella vostra spesa settimanale vi siete dimenticati di acquistare le uova, niente paura è davvero semplice realizzare il cosiddetto “uovo vegano”. Mescolate 1 cucchiaio di semi di chia o di semi di lino macinati con 3 cucchiai di acqua , mettete da parte per 15-20 minuti ed ecco a voi l’uovo vegano. Se la ricetta che volete realizzare, invece. prevede gli albumi montati a neve in questo caso basterà montare l’acquafaba, ovvero la salamoia di ceci, e otterrete una fantastica spuma bianca. Le proporzioni sono 3 cucchiai per un uovo e 2 per un albume.

La vostra zuccheriera è vuota? Ottimi sostituti dello zucchero sono gli sciroppi, la frutta secca o verdure dolci come carote, patate dolci e zucca. In alternativa se ce l’avete potete sostituire lo zucchero con l’edulcorante in scatola.

Quando avete finito il burro, invece, potete tranquillamente utilizzare l’olio d’oliva, altri oli vegetali o un mix di ricotta o yogurt greco con limone. Il risultato sarà sorprendente. Qualora non abbiate invece alcun tipo di grasso potete usare lo yogurt greco o la panna da cucina, sono degli ottimi sostituti!

Se a mancarvi non è un ingrediente, ma il forno sappiate che per realizzare un’ottima cheesecake non vi serve. Troverete tantissime ricette di torte da frigo che non prevedono cottura. Altrimenti adoperatevi con padelle, griglie o cotture al vapore.

Suggerimenti alla mano, fantasia e un po’ di ingegno ed è subito dimostrato che potete davvero sbizzarrirvi in cucina. Come si dice a volte l’imprevisto rende tutto più divertente.