Come fare le meringhe a casa e dare spazio alla creatività

Che siano francesi o italiane le meringhe sono il comfort food di molti golosi che amano sbriciolarla nel caffè o nella cioccolata per dare un tocco di dolcezza alla propria giornata. La ricetta italiana si differenzia da quella francese solo nel procedimento.

0
2554
La Ricetta

In un periodo come questo stare in casa è difficile per molti, ma la soluzione sta nelle vostre cucine; basta mettersi ai fornelli, buttare le mani in pasta e subito il tempo vola. Oggi tra le ricette dei dolci abbiamo pescato quella delle meringhe, anche dette meringhe alla francese.

Questa ricetta infatti pare abbia origine in Francia, ma la cucina italiana se ne è appropriata creando una versione gustosa e semplice come quella che stiamo per presentare: un’irresistibile spuma fatta di soli albumi e zucchero.

Che siano francesi o italiane le meringhe sono il comfort food di molti golosi che amano sbriciolarla nel caffè o nella cioccolata per dare un tocco di dolcezza alla propria giornata. La ricetta italiana si differenzia da quella francese solo nel procedimento. Gli ingredienti di base infatti rimangono gli stessi, ma è possibile fare qualche piccola variante. Vediamo dunque la ricetta nel dettaglio.

 

Ingredienti

  • 2 albumi d’uovo a temperatura ambiente;
  • stesso peso di zucchero;
  • stesso peso di zucchero a velo (se piace vanigliato o con cannella);
  • succo di limone a piacimento (basta anche un cucchiaino).

Vi manca qualche ingrediente? Potete stare a casa e farvi portare la spesa a domicilio da uno dei tanti supermercati che offrono servizi online.

 

Preparazione

Per preparare la meringa alla francese è meglio utilizzare uova fresche di giornata e a temperatura ambiente, ma andranno benissimo quelle che avete a casa purché stiano fuori dal frigorifero almeno un’ora.

La prima cosa da fare è separare l’albume dal tuorlo (con questo puoi preparare una buona carbonara o una gustosa crema pasticcera) e pesare il bianco per poi dosare una pari quantità di zucchero da amalgamare.

Quindi se i due albumi pesano 70g, in due ciotole separate si dovranno misurare 70g di zucchero e 70g di zucchero a velo.

Una volta pesati tutti gli ingredienti si può unire il succo di limone ai tuorli e montarli a neve con le fruste a velocità media. Il limone renderà l’impasto più lucido e spumoso donando profumo al risultato finale.

Prima che il bianco sia del tutto pronto a poco a poco si aggiunge lo zucchero. Quando il bianco si addensa a tal punto da attaccarsi alla ciotola arriva il momento di spegnere le fruste elettriche e aggiungere lo zucchero a velo.

Per questa fase consigliamo di usare una spatola e setacciare lo zucchero a poco a poco, fino a ottenere un composto cremoso.

In questa fase dalla preparazione, se si vuole dare un tocco di originalità alla ricetta, è possibile aggiungere del colorante al composto (meglio se in gel) per creare una versione più creativa e allegra. Dividendo l’impasto tra le tonalità che vuoi usare puoi avere un cestino multicolore.

Il procedimento prosegue normalmente anche se si vogliono lasciare bianchi. Con l’uso di una sac-à-poche e una bocchetta dentellata basterà posare l’impasto nella teglia precedentemente rivestita di carta forno.

Puoi scegliere tu la forma, sia essa a rosa, a batuffolo o a cerchietti il risultato sarà sempre lo stesso, è importante però che le forme abbiano la stessa misura in modo che abbiano lo stesso tempo di cottura.

L’ultimo passaggio, forse il più delicato, è quello della cottura. Impostare il forno statico a 90° e infornare la teglia per 90 minuti: l’impasto deve asciugarsi lentamente, non cuocere. Dopodiché estrarre la teglia dal forno e attendere che si raffreddino prima di staccarli dalla carta forno.

Conservate in un luogo asciutto le meringhe possono durare per molto tempo, meglio se dentro un barattolo di vetro o di latta.