Tutti ai fornelli: le 8 regole per tenere pulita e ordinata la cucina di casa mentre cucinate

Qual è il modo corretto per lavorare nella cucina di casa così da avere sempre tutto perfettamente pulito e igienizzato? Ecco 8 preziosi consigli per una cucina a prova di NAS.

0
267
8 regole cucina pulita
La Notizia

Mai come in questi giorni abbiamo posto così tanta attenzione all’igiene e alla pulizia. “Lavatevi le mani il più spesso possibile” è il mantra che ci sentiamo costantemente ripetere. Se c’è una stanza della casa in cui pulizia e igiene dovrebbero essere  indiscussi, non solo ora, ma sempre, quella è sicuramente la cucina.  Vediamo le otto regole fondamentali stilate da Genevieve Ko, editor della sezione cucina del Los Angeles Times, per tenere la cucina sempre perfetta e luccicante. Non sono semplici e basilari norme igieniche, ma delle regole che, se applicate, agevoleranno la realizzazione delle ricette che moltissimi stanno sperimentando in questi giorni.

1. Prima di iniziare qualsiasi preparazione pulisci e riordina la cucina. È fondamentale iniziare a lavorare nell’ordine e nella pulizia altrimenti nel caos anche l’estro e la creatività verranno ostacolati. Lava eventuali piatti o pentole sporchi, pulisci i piani e i fornelli prima di metterti all’opera.

2. Lavati sempre le mani con attenzione sia prima di iniziare a lavorare, ma anche mentre ti dedichi alla ricetta. Lava le mani ogni volta che sono sporche, unte, infarinate o se hanno toccato qualche imballaggio.

3. Prima di metterti ai fornelli organizza tutto il necessario per tenere la cucina pulita durante il lavoro. Dotati di un canovaccio pulito e asciutto per eliminare briciole, farina o residui asciutti. Prepara una spugna umida per togliere eventuali schizzi di unto o di altri liquidi che possono depositarsi sul piano di lavoro.

4. Organizza una “strategia per gli scarti”. Se puoi tieni a portata di mano un secchio della spazzatura pulito dove scartare tutto ciò che non serve: bucce, involucri e rifiuti di ogni genere. Se il piano della cucina te lo consente predisponi una ciotola in cui buttare ritagli e scarti in eccesso.

5. Pulisci mentre cucini. Non accumulare pentole, piatti, attrezzi nel secchiaio, ma cerca di lavare tutto subito e buttare ciò che non ti serve in modo che il piano di lavoro sia il più pulito e ordinato possibile così da mantenere un ordine mentale.

6. Evita la “contaminazione incrociata”. Se tocchi la carne cruda non toccare altre superfici e ingredienti. Se possibile dedica un tagliere alla carne, uno alle verdure, uno al pesce. Se non disponi di più taglieri lava accuratamente quello che utilizzi tra un ingrediente e l’altro. Quando si lavorano carne cruda e frutti di mare è consigliabile utilizzare dei guanti monouso.

7. Quando assaggi ciò che stai cucinando fallo sempre con un cucchiaio pulito. Per la buona riuscita di una ricetta, lo si sa, è fondamentale assaggiare ciò che si sta preparando, ma ancor più fondamentale per l’igiene è non immergere il cucchiaio con cui si è assaggiata la ricetta in ciò che si sta preparando. Utilizzate ogni volta un cucchiaio diverso o lavate accuratamente quello che avete già usato.

8. Risciacqua rapidamente le pentole prima di mangiare. Basta semplicemente immergere pentole e attrezzi adoperati in un po’ d’acqua o passarli con dello sgrassatore così da non trovare tutto incrostato in seguito.