Niko Romito è il cuoco europeo dell’anno: il premio di Madrid Fusion 2020 al “re dell’essenziale”

Lo chef del ristorante Reale a Castel di Sangro verrà premiato durante il prestigioso congresso Madrid Fusion.

0
5998
La Notizia

La cucina italiana continua a distinguersi nel mondo. Questa volta tocca a Niko Romito, che il 14 gennaio verrà premiato Cuoco dell’Anno durante il congresso Madrid Fusion, in programma dal 13 al 15 presso la fiera Ifema. Nella motivazione il grande chef abruzzese viene definito il “re dell’essenziale” grazie alla scommessa su una “cucina pura e assoluta, la cui chiave è l’equilibrio gustativo”.

Tre stelle in 7 anni, presenza fissa ai 50 Best (ma quest’anno è scivolato al 51 posto), Niko Romito esprime da sempre una cucina audace e gentile, in sintonia con il tema della diciottesima edizione del congresso, fra i trend dominanti della gastronomia mondiale: “Cucina essenziale, la semplicità meditata”. Senza rinunciare a svolgimenti avanguardisti, che ne fanno il più intransigente fra i sacerdoti del fine dining in Italia.

Foto Brambilla Serrani

È il premio più prestigioso conferito dall’organizzazione (prima di lui Eneko Atxa, Sebastian Frank, Angel Leon, Massimo Bottura…); ma ci saranno anche il riconoscimento Cuoco Rivelazione e Pasticcere Rivelazione, che non sono ancora stati annunciati. Grande attesa anche per la presenza sul palco dei Bros’ Floriano Pellegrino e Isabella Potì.