Arriva Masterchef 9: pronti con i fornelli accesi alla massima potenza, coltelli alla mano e grembiuli allacciati!

Giovedì 19 Dicembre alle 21.15 su Sky Uno inizia la nuova stagione di Masterchef, a giudicare gli aspiranti chef riconfermati Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli.

0
434
masterchef 9
La Notizia

E… come a Dicembre si aspetta il Natale e gli immancabili “Una poltrona per due” o “Miracolo sulla 34° strada”  e i cinepanettoni, così i foodies, i cuochi amatoriali e non, le casalinghe indaffarate e  gli appassionati di reality show aspettano con trepidazione la nuova edizione di Masterchef. Il talent show culinario, infatti, eccezion fatta per la scorsa edizione e la prima del 2011, prende sempre l’avvio tra tagli di panettoni, cene aziendali e canti natalizi. Quest’anno la data designata è il 19 dicembre. L’appuntamento fisso sarà, come sempre, il giovedì sera alle 21.15 su Sky Uno.

La nona edizione del programma dei pressure test e delle mistery box sarà un po’ più breve, durerà solo un mese e mezzo a differenza degli scorsi anni. Sarà forse perchè i vertici di Sky sono stati un po’ spaventati dal recente calo di audience registrato dall’ altro programma cult della rete ”X Factor”?

Per ora all’orizzonte non si vedono grandi novità tranne la mancata presenza in giuria di Joe Bastianich, giudice fin dalla prima edizione. Gli chef giudicanti saranno tre, come all’origine: lo zoccolo duro Bruno Barbieri, nella giuria dal 2011, Antonino Cannavacciuolo, giudice dal 2015 e Giorgio Locatelli, new entry dello scorso anno. Quest’anno per sentire qualche inflessione anglofona, quindi, ci dovremo affidare solo a lui, che nonostante sia italiano al 100%, a volte è tradito dai suoi oltre trent’anni passati al di là della Manica. Immancabile sarà la partecipazione del pastry chef Iginio Massari che dalla seconda edizione è un ospite fisso e temuto dai concorrenti. Nello spot promozionale, in onda su Sky, Massari è persino rivestito del ruolo di Presidente della Repubblica gastronomica. Lo spot, molto divertente è costruito sul doppio senso e sull’ironia, simula una campagna elettorale in cui i tre chef portano avanti i loro credo: “Pronti all’azione contro il mappazzone” per Barberi, “Primo, secondo e contorno” per Cannavacciuolo, “Vogliamo più pomodori rossi!”, dice Locatelli che della tradizione italiana ha fatto il suo biglietto da visita a Londra.

Che ci sia davvero bisogno di una propaganda pre elettorale per mantenere alta l’attenzione e soprattutto lo share su Masterchef 9?  Le sorprese, gli chef ospiti e alcune novità, che speriamo usciranno dalla mistery box, come al solito, sono ancora top secret, confidiamo che siano molte e allettanti.

Let’s make food great again dice Locatelli nel promo. Speriamo davvero che   anche quest’edizione di Masterchef, padre-capostipide di tutti i talent  culinari, aiuti a mantenere alta l’attenzione sul mondo enogastronomico italiano e che non ci sia alcun  bisogno di un “rimpasto” come dice il “Presidente Massari”.