Emergente Chef ed Emergente Pizza Chef 2019: i vincitori sono Gianluca Durillo e Lorenzo Sirabella

Il capo partita ai secondi de La Madonnina del Pescatore ed il pizzaiolo del Dry di Milano hanno conseguito il premio Emergente Chef 2019 e Emergente Pizza Chef 2019.

0
576
L'Evento

Al termine di una giornata di gara spesa tra impasti, cotture ed abbinamenti, il concorso Emergente ha premiato i nuovi talenti della nostra ristorazione. Gianluca Durillo, sous chef de La Madonnina del Pescatore di Senigallia (AN) e Lorenzo Sirabella del Dry di Milano hanno primeggiato rispettivamente nella categoria Emergente Chef e Emergente Pizza Chef.

Gli otto talenti under 30 in gara tra gli chef si sono cimentati con due preparazioni, un piatto freddo ed uno caldo, mentre i pizzaioli hanno dovuto preparare una pizza creativa ed una fritta.

Durillo si è aggiudicato la classifica generale, mentre il premio per il miglior piatto caldo è andato a Lorenzo Boschi di Locanda Di Mezzo a Castelnuovo di Garfagnana (LU) ed il premio per il miglior piatto freddo se lo è aggiudicato Marco Primiceri con il suo nuovo ristorante Duo a Chiavari (GE).

Tra i pizzaioli Sirabella oltre alla classifica generale si è aggiudicato anche il premio per la miglior pizza creativa; Nicola Falanga di Pizzeria Haccademia a Terzigno (NA) ha vinto il premio della critica ed infine Roberto Ferrone di Al 384 di Roma ha primeggiato nella speciale classifica relativa alla pizza fritta.

Ricordiamo infine tutti i giovani chef finalisti: Lorenzo Boschi di Locanda Di Mezzo a Castelnuovo di Garfagnana (LU), Gianluca Durillo di La Madonnina del Pescatore a Senigallia (AN), Giuseppe Torcasio che lavorava presso Ex Trappeto a Lamezia Terme (CZ), Valerio Ragusa di Da Luciano a Roma, Rocco Santon con la recente apertura Noir a Ponzano Veneto (TV), Emanuele Frisenda di Aqua a Porto Cesareo (LE), Marco Primiceri con il suo nuovo ristorante Duo a Chiavari (GE) ed infine Antonio Micalizzi del Gellius ad Oderzo (TV).

Per il mondo pizza si sono sfidati: Lorenzo Sirabella di Dry Milano Solferino a Milano, Tommaso Correale di Pizzeria Vesuvia a Bologna, Giuseppe Monaco di O’ Fiore mio a Faenza (RA), Gianluca Morea di Torre Gavetone a Molfetta (BA), Nicola Falanga di Pizzeria Haccademia a Terzigno (NA), Fabiano Viscito di Ristorante Pizzeria Battilapaglia di Salerno, Gabriele Lucantoni di Sbanco a Roma ed infine Roberto Ferrone di Al 384 sempre nella Capitale.