Ristorante Il Galeone – Chef Marco Vegliò

A pochi metri dalla spiaggi di Fano, una cucina di mare capace di esaltare le peculiarità del pescato fresco locale.

ristoranti e pizzerie

Giorno di chiusura: Domenica sera e lunedì tutto il giorno – Da giugno a settembre sempre aperto a pranzo e a cena

Ferie: 2 settimane a gennaio dopo l’Epifania

Coperti: 50 - Interni con veranda

Tipologia Cucina: Creativa, di mare, regionale italiana

Servizi

Animali domestici accettati

Aria condizionata

Menù o piatti vegetariani

Pagamenti con American Express accettati

Pagamenti con Bancomat accettati

Pagamenti con Cartasì accettati

Pagamenti con Diners Club accettati

Pagamenti con Mastercard accettati

Pagamenti con Visa accettati

Parcheggio riservato alla clientela

Prenotazione richiesta

Sala privata

Servizi ai disabili

Vista panoramica

Wi - fi

Prezzo medio per antipasto+primo+secondo+dolce: € 55 | Menu degustazione del mercato 4 portate € 33,00 | Menu degustazione Profumi dell’Adriatico 6 portate € 58,00 | Menu degustazione Viaggio a 360 gradi 9 portate € 70,00

Prezzi aggiornati al: 17/12/2016

Piatti rappresentativi del ristorante

“Ricciola Violet” - Carpaccio di ricciola con 3 consistenze di patata viola e fiori di lavanda

Carpaccio di gambero rosso, ricci di mare, bufala, pistacchi, gelatina di Xeres

Tortelloni ripieni di spigola e gamberi, ragù di scorfano, pomodoro e pistilli di zafferano

Rana pescatrice con guanciale, finocchietto selvatico, “foie gras” di rana pescatrice e soffice di patata

Topinambur mandorle e tabacco

Info

Pernottamento in loco

Possibilità di pernottare in loco presso l'Hotel Elisabeth Due ****

Punteggi:

Michelin 2017: Non segnala

Espresso 2017: Segnalato

Gambero Rosso 2017: Non segnala

A seguire contenuti redazionali e fotografici con finalità promozionali

introduzione (1)

A pochi metri dalla spiaggia del Lido di Fano, il ristorante Il Galeone è situato al piano terra dell’hotel 4 stelle Elisabeth Due. La struttura, costruita intorno agli anni 80, è in una posizione strategica per il suo affaccio sul mare e per la breve distanza che lo separa dal centro storico di Fano, da cui è facilmente raggiungibile anche Pesaro, lungo l’Adriatica.

introduzione (2)

Il ristorante è composto da due salette intime che possono anche diventare private per occasioni speciali, ma è la bella veranda, recentemente ristrutturata, a rappresentare la vera anima del locale. Chiusa su tre lati con ampie vetrate, si affaccia sul mare e dispone di 50 coperti, anche in inverno.

introduzione (5)

L’arredamento degli interni è in stile moderno, con dettagli di richiamo marino, tavoli tondi e apparecchiature pregevoli dai toni chiari. L’atmosfera è sobria ed elegante, a conferire un piacevole senso di tranquillità e relax.

introduzione (6)

Share on Facebook0Share on Google+2Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0

Lo chef

32

Marco Vegliò, classe 1980, guida il timone del Galeone dal 2003 in qualità di gestore e chef patron del ristorante. Durante gli studi all’Istituto Alberghiero Santa Marta di Pesaro, inizia a lavorare nelle stagioni estive in un hotel di Fano come commis di cucina, fino a diventarne nel corso degli anni, prima capo partita e poi responsabile di cucina.

A cavallo tra gli anni 1990 e 2000 ha lavorato in Irlanda nel primo ristorante biologico gourmet irlandese, lo Stawberry Tree, all’interno del Brooklodge Hotel, anche nominato miglior hotel d’Irlanda. Nel 2001 una breve parentesi in Italia per uno stage all’Hotel Pellicano, poi è di nuovo a Dublino all’Ecrivain Restaurant (1 stella Michelin) come capo partita ai secondi dove resterà fino al 2002, intercalando un breve soggiorno in Italia per uno stage al Villa cortine Palace Hotel di Sirmione. A marzo 2003 torna in Italia e inizia la sua esperienza al ristorante Il Galeone.

 

 

Filosofia di cucina

filosofia
fotografia di Lido Vannucchi

Una cucina che ruota intorno alla valorizzazione ed esaltazione della materia prima, principalmente costituita da pescato fresco di provenienza locale. Non si disdegnano anche approvvigionamenti da altre zone laddove vi sia la certezza della qualità. Fondamentale il rispetto nel trattare i prodotti per non stravolgerne le peculiarità attraverso eccessive espressioni tecniche. Anche in quest’ottica si prediligono cotture mirate e non invadenti sempre nel rispetto della naturalità dell’ingrediente. A ciò si aggiunge una ricerca di prodotti vegetali provenienti da contadini e produttori locali, anche in questo caso molti dei quali a km 0.

Lo staff di cucina

A supportare lo chef Marco Vegliò in cucina, una brigata giovane e competente con varie esperienze in ambito nazionale e internazionale.

 

Lo staff della sala

La sala è ben gestita dal sommelier Teodoro Viola che vanta esperienze rilevanti presso i ristoranti 2 stelle Michelin Piccolo Lago e Madonnina del Pescatore.

Capesante scottate, crema di topinambur gel di tartufo e caffè

ricette (1)
fotografia di Lido Vannucchi

Ingredienti per 4 persone

8 capesante di media grandezza

Olio evo

2 g di caffè

 

Per la crema di topinambur

100 g di topinambur

20 g di olio

Procedimento

Bollire i tuberi in poca acqua salata, scolarli ed emulsionarli con olio evo fino a ottenere una crema liscia e omogenea.

 

Per il gel di tartufo

30 g di tartufo

100 ml di brodo di pollo

2 g di agar agar

Procedimento

Far sobbollire il brodo di pollo con il tartufo e l’agar agar, dopo circa 6/7 minuti frullare e conservare in frigo. Una volta rassodato frullare per ottenere un gel.

 

Per la terra di tartufo

100 g di farina di mandorle

100 g di burro

20 g di tartufo nero

100 di farina

1 gr di sale

Procedimento

In una planetaria mettere tutti gli ingredienti insieme, stendere in un silpat e cuocere in forno a 175° per 16 minuti.

 

Composizione del piatto

Scottare le cappe in olio, farle ben caramellare senza cuocerle troppo al centro, sul piatto stendere un cucchiaio di crema di topinambur mettere il gel di tartufo a lato posizionare le cappesante, mettere un cucchiaio di terra a fianco guarnire con fette crude di topinambur sottilissime una grattata di tartufo nero e pochissima polvere di caffè.

 

 

Tortelloni ripieni di spigola e mazzancolle, scorfano e pistilli di zafferano di Navelli

Ingredienti per n 4 persone

200 g di pasta all’uovo (3tuorli, 140 g di farina 00, 40 g di semola di grano duro)

Per la farcia

100 g di polpa di spigola

20 g di mazzancolle decorticate

15 g olio evo

50 g di mascarpone

Qualche foglia di basilico e prezzemolo

Scorza di limone

Procedimento

Confezionare la farcia del tortello facendo cuocere la spigola per qualche istante in padella con olio e pochissimo aglio tritato. Dopo circa 5 minuti aggiungete le mazzancolle a pezzetti.

Fuori dal fuoco aggiungere il mascarpone le erbe tritate e la di scorza di limone grattugiata. Se il composto risultasse troppo morbido aggiungere un cucchiaio di pan grattato. Confezionare dei tortelli da circa 40 gr l’uno.

 

Per la salsa

100 g di scorfano a cubetti

1 cucchiaio di scalogno tritato

1 cucchiaino di aglio tritato

150 ml di brodo di pesce

Qualche filamento di zafferano

Sale e pepe q.b.

Procedimento

Far sudare lo scalogno e l’aglio in padella con l’olio evo, aggiungere lo scorfano tagliato a dadini far cuocere per circa 5 minuti dopodiché aggiungere il brodo dove saranno stato messi in ammollo i pistilli di zafferano.

 

Per l’emulsione al prezzemolo

100 ml di olio

30 g di prezzemolo sfogliato

Ghiaccio

Procedimento

Sbianchire le foglie di prezzemolo in acqua bollente salata dopodiché gettarle subito in acqua e ghiaccio per preservare la colorazione della clorofilla. Scolare le foglie e gettarle nell’olio evo frullare salare leggermente e filtrare.

 

Composizione del piatto

Cuocere i tortelli saltarli nella salsa impiantare al centro di un piatto piano, versare alcune gocce di olio al prezzemolo e servire.

Prezzi aggiornati al 17/12/2016. Nel corso del tempo i prezzi e le pietanze del menù potrebbero subire variazioni.

 

Antipasti

Le nostre «nove» delizie di mare fredde

€ 15,00

Ricciola violet

€ 14,00

Piatto di crudità del giorno

€ 22,00

Crostacei al vapore, insalata di pomodoro camone e cipolla di tropea

€ 18,00

Calamaro, spinaci, foie gras & nocciola

€ 14,00

Gambero rosso, melograno, melone giallo, polvere d’olio

€ 14,00

Cappesante scottate, topinambur, caffè, tartufo nero

€ 15,00

Degustazione di antipasti «galeone» quattro portate (min. 2 persone)

€ 36,00 cad.

Uovo croccante, mascarpone, crema di patate, tartufo bianco di Acqualagna

€ 25,00

 

Primi piatti

Tagliolini fatti al «mattarello» con ragoût fine di pesce e crostacei

€ 12,00

Gnocchi al nero di seppia, ripieni di gambero rosa, crema di canocchie

€ 12,00

Spaghettoni di Gragnano, patate, formaggio di fossa & ricci di mare

€ 14,00

Tortelloni ripieni di spigola & gamberi, ragù di scorfano, pomodoro & pistilli di zafferano

€ 12,00

Ravioli del plin, finferli, ristretto di rombo & foie gras

€ 13,00

 

Secondi piatti

Degustazione di pesce dell’adriatico alla griglia

€ 22,00

Calamaretti pennini e crostacei fritti

€ 19,00

Filetto di san pietro, crema di cavolfiore, the matcha

€ 21,00

Rombo chiodato, beurre blanc, porro confit

€ 21,00

Rana pescatrice, finocchietto selvatico, guanciale, soffice di patata

€ 19,00

Scampi e mazzancolle in crosta di sale

€ 11,00 all’hg

Pesci di cattura dell’adriatico di giornata (rombo, soaso, coda di rospo, orata, san pietro)

€ 24,00 a porzione

Maialino iberico, funghi di bosco, sedano rapa & tartufo bianco di Acqualagna

€ 32,00

Brodetto alla fanese su prenotazione

€ 25,00

 

Dolci e vini

Soffice alla moretta, salsa di cacao profumata al rhum

€ 8,00

Vino consigliato: Sherry Pedro Ximenez – Emilio Hidalgo

€ 6,00

Sfera di cioccolato, banana e mango

€ 8,00

Vino consigliato: Dow’s 10 Old Tawny Port

€ 5,00

Gianduia, amaretti & caffè

€ 8,00

Vino consigliato: Barolo chinato – G.D. Vajra

€ 5,00

Crema di ananas leggermente affumicata & spuma di yogurt

€ 8,00

Vino consigliato: Sauternes Castelnau de Suduiraut 2009 – Chateau Suduiraut

€ 6,00

Degustazione di dolci del Galeone

€ 8,00

Vino consigliato: Preapositus moscato rosa 2010 – Abbazia di Novacella

€ 5,00

Composizione di frutta con fonduta di cioccolato

€ 10,00

Vino consigliato: castalio – Antigniano

€ 5,00

Assaggio di caprini con marmellate di stagione

€ 9,00

Vino consigliato: Solare da uve stramature 2007- Claudio Morelli

€ 5,00

Tris di sorbetti alla frutta con presidio slow food

€ 6,00

Sorbetto al limone

€ 4,00

Sorbetto al caffè

€ 4,00

Prezzi aggiornati al 17/12/2016. Nel corso del tempo i prezzi e gli assortimenti della carta potrebbero subire variazioni.

carta dei vini

Alcuni dei vini bianchi fermi italiani presenti in carta

Castelli di Jesi Verdicchio riserva classico villa bucci 2012

€ 48,00

Abbazia di Rosazzo – Livio Felluga – Manzano (UD) Rosazzo bianco 2008

€ 42,00

Josko Gravner – Oslavia, Gorizia (GO) – Vino bianco Venezia Giulia igt Ribolla gialla anfora 2006

€ 65,00

Cantina Terlan A. A. Terlano chardonnay 1998

€ 95,00

 

Alcuni dei vini rossi fermi italiani presenti in carta

Ca’ del Bosco Pinot nero del Sebino Pinéro 2006

€ 65,00

Bertani – Amarone della Valpolicella classico 2006

€ 85,00

3 – Tenuta San Guido – Bolgheri Sassicaia 2004

€ 150,00

4 – Livio Felluga – Colli Orientali del Friuli Rosazzo riserva Sossó 1500ml 1994

€ 150,00

5 – Tenute San Leonardo – Avio (TN) – Vigneti delle Dolomiti San Leonardo 2010

€ 60,00

Gaja – Barbaresco (CN) – Langhe Rossj‐Bass 2010

€ 60,00

 

Alcuni dei vini spumanti italiani presenti in carta

Costaripa – Moniga del Garda (BS) – Mattia Vezzola grande annata brut 2010

€ 48,00

Barone Pizzini – Franciacorta rosé brut 2010

€ 28,00

Bellavista – Erbusco (BS) – Franciacorta brut grand cuvée satèn s. a.

€ 45,00

Bellavista – Erbusco (BS) – Franciacorta Brut grand cuvée 2007

€ 45,00

Ca’ del Bosco – Franciacorta vintage collection dosage zéro noir 2004

€ 100,00

 

Alcuni dei vini spumanti francesi presenti in carta

Dom Pérignon – Épernay vintage 2006

€ 195,00

Krug – Reimsgrande cuvée brut s. a.

€ 230,00

Louis Roederer – Reims – Cristal brut 2007

€ 220,00

Laurent-Perrier – Brut L‐P 1500 ml s. a.

€ 110,00

Bollinger – Grande année brut 2005

€ 180,00

 

Alcuni dei vini bianchi fermi internazionali presenti in carta

Domaine Philippe Goulley Chablis Montmains premier cru 2010

€ 46,00

Domaine Francois Carillon – Puligny‐Montrachet les Folatierès premier cru 2013

€ 120,00

Weingut Markus Molitor riesling Kabinet Graacher Domprobst 2008

€ 32,00

Tissot – Arbois Savagnin 2010

€ 49,00

Domaine Maroslavac-Legèr – Puligny-Montrachet Chassagne‐Montrachet les Voillenots 2009

€ 52,00

 

Alcuni dei vini rossi fermi internazionali presenti in carta

Domaine Digioia-Royer – Chambolle‐Musigny 2009

€ 70,00

Domaine Maroslavac-Legèr – Volnay Caillerets premier cru 2007

€ 38,00

Domaine Jayer-Gilles Bourgogne Hautes Côtes de Nuits 2005

€ 35,00

Alcuni fornitori 

Pesce

Mercati di Ancona, Fano e Pesaro (Ittica Valentini e Mancini Vittorio)

 

Ostriche

Ostriche e vino Cattolica

 

Cibi rari

Selecta

 

Prodotti particolari / stagionali del territorio

Tutto l’anno

Pane lievitazione naturale, panini, grissini e crackers di produzione propria

 

Tutto l’anno

Pasta fresca di produzione propria

ambiente (1)

Il litorale di Fano gode della bandiera blu, collocandola tra le 100 migliori località balneari d’Italia, e ha un pregevole porto turistico con ottimi servizi.

visitate la pagina www.fano.it

foto Lars Welin – https://goo.gl/Uq9yRq

 

 

ambiente (2)

Nella cittadina di Fano sono presenti numerosi monumenti storici di epoca romana, tra cui le Mura Augustee, che si conservano tuttora per due terzi della cinta originaria. Una delle porte d’accesso al centro è ancora oggi rappresentata dall’Arco di Augusto, costruito sul punto in cui la via Flaminia s’innesta nel decumano massimo della città, di cui è simbolo.

visitate la pagina www.fano.it

foto Pedro Nuno Caetano – https://goo.gl/joZuaz

La Guida Espresso dice:

Piacevole conferma per questo grazioso locale posizionato all’interno di un albergo fronte mare. Sorretto da ottima materia prima, il giovane cuoco trasforma il prodotto in modo misurato e con evidente padronanza tecnica: lo testimoniano i molluschi e i crostacei ben gratinati, il deciso spaghettone con ricci di mare, patate e formaggio di fossa, l’elegante filetto di sanpietro, asparagi, vongole e brodo di lemongrass. Buoni dessert e cantina ben fornita. Sui 50 euro.

Fonte: I Ristoranti d’Italia 2017 Le Guide de L’Espresso

Fotogallery

Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *