Ristorante Su Carduleu – Chef Roberto Serra

Abbasanta (OR)

ristoranti e pizzerie

Giorno di chiusura: Mercoledì

Ferie: Variabili a gennaio e settembre

Coperti: 30

Tipologia Cucina: Cucina regionale sarda contemporanea

Servizi

Pagamenti con Mastercard accettati

Pagamenti con Visa accettati

Pagamenti con Bancomat accettati

Aria condizionata

Accessibile ai disabili con aiuto

Wi - fi

Prenotazione richiesta

Pagamenti con Cartasì accettati

Menù o piatti vegetariani

Menù pranzo - brunch & lunch

Animali domestici di piccola taglia accettati

Prezzo medio per antipasto+primo+secondo+dolce: € 35,00

Prezzi aggiornati al: 29/07/2016

Piatti rappresentativi del ristorante

Quaglie al profumo di maggiorana, randula, e crivazzu croccante

Fregula cun latte, battuto di bruno sarda e olio extravergine

Culurgiones di patate e menta, pecora a cassola e pecorino

Lombo di capra marinata alla lavanda, sapa di fichi d'india e sale grosso

Muggine marinato agli agrumi, erbe e bottarga di Cabras

Punteggi:

Michelin 2016: Non Segnala

Espresso 2016: 14,5

Gambero Rosso 2016: 1 forchetta – 79 (49 cucina, 14 cantina, 15 sala, 1 bonus)

A seguire contenuti redazionali e fotografici con finalità promozionali

Il ristorante Su Carduleu nasce nel 1989 per volontà di Attilio Serra, papà di Roberto, proponendo una cucina tipica sarda. Piatti della tradizione costituiti da materie prime locali procacciate da piccoli fornitori artigianali del luogo. Nel 2000 la proprietà si ferma, e il ristorante viene dato in gestione.

Nel frattempo Roberto completa gli studi all’istituto alberghiero di Arzachena e rafforza le proprie capacità presso rinomate cucine italiane ed europee. Nel 2012 decide di tornare ad Abbasanta e riprendere in mano il locale che fu del padre, impostandolo su una cucina sarda che viaggia fra tradizione e innovazione.

Il locale è un tipico caseggiato con un unico piano terra, situato leggermente in periferia ad Abbasanta, vicinissimo alla stazione ferroviaria e alla SS 131, la principale strada statale regionale che percorre tutta l’isola nella sua lunghezza. Il ristorante è poco distante anche dal celebre Nuraghe Losa.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0

Il gambero rosso dice

Nonostante sia ben collegato con le principali arterie della regione, abbasanta rimane un piccolo borgo lontano dai grossi centri abitati. ma per roberto serra il desiderio di tornare nel suo paese natio e riaprire l’attività di famiglia era forte, nonostante gli si presentassero altre possibilità, specie dopo aver fatto lunghe esperienze in posti come villa del quar o vissani. e il suo rientro è scandito esclusivamente da tanta voglia di sardegna, di materie prime locali, di ricette dimenticate e di sapori e profumi quasi scomparsi a causa di modernità e globalizzazione. tutto ciò si trasforma in piatti di sicuro valore, preparati con tecniche di alta cucina che lo chef applica con maestria, senza mai snaturare i sapori originali degli ingredienti. il miglior ricordo lo abbiamo dalla tartare di melina (razza bovina autoctona) con pecorino fresco

a latte crudo e battuto di acciughe ed erbe aromatiche, come anche dalla zuppa di finocchio selvatico con pane chivalzu raffermo guanciale e quenelle di ricotta fresca. Tra i primi sono protagoniste le paste fresche fatte in casa, come i “culurzones cusios” (ravioli cuciti, chiusi a mano con un piccolo ricamo) di patate e menta conditi con olio extravergine, e i maccarones de busa (piccoli maccheroncini arricciati grazie all’uso di un ferretto) arricchiti da un battuto di pecora e da ricotta affumicata. A seguire carrè di pecora arrosto alle erbe spontanee, piatto tanto semplice quanto affascinante. Carta dei vini esclusivamente sarda, ma ricca di etichette non scontate e intriganti. Servizio professionale e premuroso. Bonus per la ricca degustazione a 30 euro.

 

Fonte: guida ristoranti d’italia del gambero rosso 2014

Fotogallery

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0

Un pensiero riguardo “Ristorante Su Carduleu – Chef Roberto Serra”

Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *