Ilaria Brunetti

Una vita divisa tra cibo, cucina e studio della Matematica, materia con la quale ha un rapporto conflittuale di amore e odio. Un dottorato la porta a girare il mondo per tenere conferenze e incontri scientifici, ma negli anni la passione culinaria non si placa. Durante gli studi frequenta le cucine di un ristorante e altre esperienze all’estero legate al cibo. Comincia a scrivere un blog e anche in alcune riviste di settore.

Descrizione:

Nata e cresciuta in Friuli, a 3 anni ha preso il suo primo aereo e non ha più smesso. Nonostante sia sempre stata appassionata di cibo e cucina, crescendo, sceglie di studiare Matematica all’Università di Bologna, trascorrendo l’ultimo anno della triennale a Parigi.

Al ritorno, sente forte il richiamo dei fornelli e decide di mettersi in gioco. Mentre continua gli studi in Matematica con un rapporto conflittuale tra amore e odio, frequenta le cucine dello Scacco Matto a Bologna. Qui Mario Ferrara le insegna la sua cucina, esperienza tra le più intense, belle, e importanti della sua vita.

Dopo il secondo 110 e lode, parte a New York, per uno stage all’Italian Wine and Food Institute per organizzare il Wine Gala. Al rientro, inizia un dottorato sulla Game Theory ad Avignone e gira il mondo per partecipare a incontri scientifici e conferenze. Dalla Francia all’Italia, poi Spagna, Olanda, India, New York e tre mesi e mezzo a Sydney.

Ma la divorante passione per la cucina resta e la porta a scrivere un blog. Da cosa nasce cosa… fa cose, vede gente, inizia a collaborare con Forma Libera, seguendo il progetto “Fromages d’Italie”. Scrive per alcuni web magazine e riviste di settore e nel frattempo continua il suo dottorato tra cibo, cucina, viaggi e matematica.