Iacopo Di Bugno

Laureato in lettere all’Università Statale di Milano, dopo aver scritto per varie testate, approda alla RCS Periodici e partecipa per due anni a “La Prova del Cuoco” come giurato. In seguito dopo svariati viaggi alla scoperta del vino, decide di trasferirsi in Argentina per produrne uno suo. Intanto rientra in Italia e apre il ristorante Punto a Lucca.

Descrizione:

Ha studiato lettere all’Università Statale di Milano, laureandosi in “Storia e Documentazione Storica”. Nel frattempo aveva già cominciato a scrivere su alcune testate, prima quelle di Lucca (La Nazione e La Provincia), la città dove è nato il 7 marzo del 1975, poi tra Bergamo (L’Eco di Bergamo, Il Giornale di Bergamo) e Milano approdando alla RCS Periodici, dove i suoi articoli sono usciti su quasi tutte le riviste del gruppo, con un contratto di lavoro prima a tempo determinato, poi a tempo indeterminato. Allo stesso periodo e, per due anni, risalgono le sue apparizioni a “La Prova del Cuoco”, su Rai Uno, in qualità di giurato nella sfida tra gli chef.

In seguito all’ennesimo viaggio dietro al vino (aveva precedentemente visitato Usa, Sud Africa, Cile, Spagna, Francia, Romania e varie parti d’Italia) ha deciso di trasferirsi in Argentina per realizzare il sogno di produrre un proprio vino, AVE (www.avewines.com). Rientrato in Italia dopo 4 anni e sempre con la valigia in mano (si occupa ancora del suo vino), ha deciso insieme ad un amico di una vita di aprire nel cuore di Lucca, PUNTO, un ristorante che è un punto di inizio per una nuova avventura, in cui non fa altro che occuparsi di ciò di cui si è sempre interessato: start-up, comunicazione, carta dei vini.