Categorie Chefs: Ultime notizieTag ,

The World’s 50 Best Restaurants: Clare Smyth è la migliore cuoca donna del mondo per il 2018

Clare Smyth, classe 1978, è la nuova regina della gastronomia mondiale per i 50 Best. Al fianco di Gordon Ramsay per 13 anni, è stata l’unica donna a capo di un tristellato britannico. Oggi è proprietaria del suo ristorante Core a Notting H

È Clare Smyth, classe 1978,

la migliore cuoca donna del 2018 secondo i 50 Best; la chef del londinese Core subentra ad Ana Ros di Hiša Franko, premiata nel 2017. Cresciuta in una fattoria dell’Irlanda del Nord, emigrata appena sedicenne per farsi le ossa in Gran Bretagna, la Smyth ha trascorso tre lustri nei tre stelle, acquisendo una solida formazione classica con alcuni fra i migliori cuochi del mondo. Gordon Ramsay su tutti, che ha affiancato per ben 13 anni, diventando head chef a 28 anni e chef patron del ristorante Gordon Ramsay 4 anni dopo, unica donna a capo di un tristellato britannico; non senza un interludio al fianco di Alain Ducasse presso il Louis XV di Montecarlo.

00-Promo-Clare-Smyth

CORE_Menu_dish01

Finché l’anno scorso non ha aperto il suo ristorante nella location insolita di Notting Hill, riscuotendo subito un grande successo. Lo stile è informale, senza tovaglie né servizio ingessato; il conto segue, con il menu del pranzo a 65 sterline, quello della cena a 75.

CORE_Menu_dish02

CORE_Menu_dish05

 

La cucina di Clare Smyth riposa su solide basi classiche, utili per proiettare verso l’alto i migliori prodotti del territorio, compresi quelli umili, da cui ama trarre ispirazione, intessendo combinazioni leggere, moderne, eleganti. Vedi il suo signature, una singola patata servita con beurre blanc, aringa e uova di trota. “Questo riconoscimento non appartiene a me, ma alle donne che lavorano nella ristorazione in tutto il mondo”, ha dichiarato. “Spero di riuscire a sfruttare il palcoscenico per incoraggiare e spronare un maggiore numero di donne ad avere successo”.

2534274892001_2866103529001_ET-Meets-ClareSmyth-still

Non sono mancate invero le polemiche sull’opportunità di un premio separato, in essere da otto anni, che secondo la Ros non discrimina, ma semplicemente riconosce le disparità nella competizione fra i sessi, specie con riferimento alla vita privata. “Non c’è un modo giusto o sbagliato di affrontare la questione”, ha concluso la Smyth. “Ma se non facciamo nulla, niente cambierà. Quando le donne saranno numerose in questo tipo di classifiche, significherà che avremo cambiato il sistema e premi come questo saranno diventati superflui”.

Autrice: Alessandra Meldolesi

newsletter

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest1

Un pensiero riguardo “The World’s 50 Best Restaurants: Clare Smyth è la migliore cuoca donna del mondo per il 2018”

  1. Many thanks to this Chef that give me the opportunity to work in a 3 michelin star restaurant, thanks to her becouse i saw many awesome technique, thanks to her couse i realise how is hard to work for at least 16 hours per day between screaming people, punches, knife at the neck (no joke…knife at the neck)….thanks to her i understood that i can work with passion, loving food and give to the customers some great dish without punching people. Thank you

Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *