Categorie Eventi

Best in Sicily: la Sicilia ostinata secondo Fabrizio Carrera

Tutti i premiati di Best in Sicily 2018 scelti dalla redazione di Cronache di gusto guidata da Fabrizio Carrera

La cornice

non poteva essere più solenne per questa undicesima edizione: il Teatro Massimo di Palermo, stipato di giornalisti e spettatori. Al posto di tenori e soprani, 12 siciliani campioni di ostinazione, scelti dalla redazione di Cronache di Gusto guidata da Fabrizio Carrera. A loro va il premio Best in Sicily 2018. Contro il pessimismo di Sciascia, per cui chi è nato sull’isola non può credere nella forza delle idee. E invece.

copertina 970 best in sicily

Ad aprire la cerimonia una carta nautica risalente a 400 anni fa, che mostra la Sicilia al centro. Anche della ripresa del paese, grazie al volano del turismo e dell’agroalimentare, secondo i dati snocciolati dal primo ospite, Oscar Farinetti. Per lui, come per il ministro Dario Franceschini, non c’è alternativa al pessimismo. Ma non sono mancati i saluti delle autorità locali, nella persona del sindaco Leoluca Orlando.

Questa la lista degli altri premiati:

Salvatore Geraci dei Palari per il vino.

Pietro Di Venti per il formaggio.

Il comune di Noto per l’offerta gastronomica.

Nino Castiglione dell’Auriga per le conserve.

La pizzeria Piano B di Siracusa.

L’antico Caffè Spinnato di Palermo per la pasticceria.

Luca Del Bono quale ambasciatore del gusto siciliano nel mondo.

Il ristorante Zash di Riposto.

La trattoria Corona di Palerno.

Gianfranco Tuoro di Sciavuru D’Aliva per l’olio.

L’hotel Quartara di Panarea.

Autrice: Alessandra Meldolesi

Fotografia di copertina di Igor Petyx

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0
Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *