Categorie ProdottiTag , , ,

Steinbeisser: piatti e posate come opere d’arte

Steinbeisser, il progetto Olandese sulle posate e stoviglie come amplificatore dell’esperienza culinaria

Sapori e dintorni - Conad

Arte contemporanea

e alta cucina non sono mai state tanto legate come in questi ultimi anni. L’artigianato si fa sempre più ricerca estrema di forme e design sino ad assurgere ad arte, e il progetto olandese Steinbeisser, lanciato nel 2009 da Jouw Wijnsma e Martin Kullik si orienta decisamente in questa direzione.

1 Steinbeisser Basel 2016 4 © Caroline Prange for steinbeisser.org

Steinbeisser Amsterdam 2016 6 © Caroline Prange for steinbeisser.org

Steinbeisser Amsterdam 2015 9 © Caroline Prange for steinbeisser.org

nlrg3

Risale infatti al 2012 la nascita di Experimental Gastronomy, un’iniziativa che a oggi raccoglie 50 artisti da tutto il mondo nella creazione di posate e stoviglie a uso dell’alta ristorazione, al fine di amplificare la straordinarietà dell’esperienza culinaria.

Steinbeisser Amsterdam 2015 13 © Caroline Prange for steinbeisser.org

Steinbeisser Saratoga 8 © Eric Wolfinger for steinbeisser.org

Steinbeisser Saratoga 24 © Eric Wolfinger for steinbeisser.org

Oggetti dalle forme curiose, provocatorie, ai limiti dell’usabilità, che vedono fondere forchette e cucchiai in un’unica posata come gemelli siamesi, cucchiai multipli, forbici con teste di forchetta, forchette mono rebbio, piatti a forma di conchiglia, tutti creati con materiali di riciclo o di origine vegetale e minerale, dalla pietra al legno, dalla saponaria alle bucce essiccate di zucca. Il tutto all’insegna della più libera espressione artistica.

teinbeisser Amsterdam 2016 7 © Caroline Prange for steinbeisser.org

teinbeisser Amsterdam 2016 8 © Caroline Prange for steinbeisser.org

Steinbeisser Amsterdam 2016 10 © Caroline Prange for steinbeisser.org

L’iniziativa è stata accolta con entusiasmo da chef quali Jef Schuur e Luc Kusters ad Amsterdam, David Kinch, Corey Lee e Daniel Patterson a San Francisco e Nobelhart & Schmutzig a Berlino.

Cutlery from Maki Okamoto for Steinbeisser 14

Plate from Matthias Dyer for Steinbeisser 1

Plate from Joo Hyung Park for Steinbeisser 3

Ma da pochi mesi questi oggetti sono alla portata – se non alla portabilità – di tutti, grazie alla creazione di Jouw… , una piattaforma su cui è possibile acquistare tutte le creazioni dei 50 artisti del collettivo Experimental Gastronomy. I prezzi sono degni di una galleria di arte contemporanea, ma la sfida di gustare dei tortellini in brodo con un cucchiaio a tre teste potrebbe rivelarsi davvero divertente.

Autrice: Sara Favilla

Le fotografie sono di Caroline Prange

 

Steinbeisser

Il sito web

nlrg3

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0
Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *