Categorie EventiTag , , ,

Stelle in Marmilla: nel territorio di Roberto Petza arrivano i grandi chef stellati

Il 5 e 6 agosto a Villanovaforru il primo appuntamento con Stelle in Marmilla, si inizia con Cristina Bowerman e Giancarlo Morelli.

Sapori e dintorni - Conad

Non bastava

il Siddi Wine Festival, e neppure la manifestazione I Fili del Gusto a Baradili, con le sue tre date l’anno. Roberto Petza continua a sferzare la Sardegna con le sue iniziative, buon’ultima Stelle in Marmilla: un paio di appuntamenti al mese, da giugno a ottobre, volti a mettere in contatto prestigiosi chef provenienti da disparati altrove con produttori e abitanti dei piccoli centri dell’entroterra. In modo che i primi possano familiarizzare con le eccellenze locali, prontamente utilizzate in ricette che interpretano il territorio; mentre in loco si sedimenta una visione del futuro, dove la ristorazione di qualità offre spunti e crea opportunità.

506 Cristina Bowerman copia 2

Giancarlo-Morelli-Fotografo-Devid-Rotasperti-56-1
Fotografia di Devid Rotasperti

In attesa di Sadler, Cracco e Cedroni, sabato 5 agosto a Siddi sarà la volta di Cristina Bowerman e Giancarlo Morelli, accompagnati come sempre da Roberto Petza, autore di una cucina ad alto tasso di prodotto e di progetto, prova del nove della ristorazione come ganglio vitale fra turismo e agroalimentare. Alla cena a 6 mani presso il S’Apposentu di Casa Puddu, seguirà il giorno successivo “Terre di Villanovaforru”, manifestazione che avrà inizio alle 19 con un’offerta di country food sparpagliata per i cortili domestici. Vi prenderanno parte Roberto Serra di Su Carduleo, Abbasanta; Alessio Cancedda di Lisboa, Cagliari; Salvatore Camedda di SOMU, San Vero Milis; Manuele Senis di Cala Luna resort, Costa Rica. L’immagine è quella di una comunità che contrasta la necrosi dello spopolamento con l’aiuto di chef emergenti, che si sono distinti per la collaborazione con i piccoli produttori. A seguire il dibattito sulla sinergia fra artigiani, cuochi e ristoratori nella promozione delle aree depresse come appunto la Marmilla, cui prenderanno parte, oltre ai tre chef, Gianluigi Bacchetta, direttore dell’Orto Botanico dell’Università di Cagliari, il sindaco del paese Maurizio Onnis e Gianfranco Massa Dell’Accademia Casa Puddu.

petza_53Y0420

“La nostra intenzione è coinvolgere ogni comune della zona, agganciandolo a questo progetto”, spiega un visionario Petza. “Portare gli chef nelle piazzette per farli dialogare con chi vive il territorio, come si farebbe fra amici, al fine di combattere lo spopolamento e profilare un’ipotesi di crescita economica attorno ai prodotti locali. Perché qui la qualità della vita è molto alta, ma manca drammaticamente il lavoro. I numeri sono piccolissimi: la Marmilla conta appena 46 comuni che non arrivano a 10mila abitanti. Un punto sul mappamondo. Ma dopo anni di oblio sta tornando a far parlare di sé e perfino ad attrarre turismo. La speranza è che pian piano si rimetta in moto attraverso progetti che rivitalizzino il territorio”.

Autrice: Alessandra Meldolesi

La fotografia di copertina è di Alessandro Congiu

Per tutte le info

La Pagina Facebook

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0
Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *