Categorie Tendenze europeeTag , , ,

Il Sudamerica sbarca a Lisbona con la Cantina Peruana firmata da Diego Muñoz e José Avillez

A Lisbona apre la Cantina Peruana di Diego Muñoz con la complicità dell’amico José Avillez che le dedica uno degli spazi del suo Barrio do Avillez

Sapori e dintorni - Conad

Instancabile Avillez.

Il bistellato portoghese che da un paio di lustri a questa parte sta mettendo mano alla cucina lusitana rimodellandola e portandola verso nuovi orizzonti, ha ormai creato un vero e proprio impero di locali che ha certamente come massima espressione la tavola del Belcanto a Lisbona, ma può poi contare su una serie di indirizzi gustosi con caratteristiche ben precise, che passano dalle tapas alla portoghese alla rappresentazione e al racconto della tradizione culinaria della città. Magari legandoli a un sottile piacere culturale che di tanto in tanto sfiora il fado e la letteratura di queste latitudini.

Entrata Bairro

L’espressione più recente di tutto questo è sicuramente il Bairro do Avillez, grande spazio ubicato nel quartiere centrale del Bairro Alto, nato un anno fa e subito entrato nel cuore della popolazione locale così come di una nutrita schiera di avventori stranieri, colpiti dal rigore e dalla genuinità con la quale si vuole raccontare il mondo di Lisbona a tavola e non solo.

pesce lisbona

Nel corso dei mesi però, e José Avillez ce lo aveva accennato con largo anticipo, il locale era destinato a modificarsi pur non svilendo la sua originaria identità. Gli spazi sono davvero enormi in questo antico palazzo, così il cuoco originario di Cascais aveva solo l’imbarazzo della scelta su come renderlo più vivace e interessante, con un paio di buone idee da sviluppare. La prima, qualche mese fa è stata quella di Beco, un cabaret gourmet nascosto in una sala, quasi fosse uno speakeasy, con un menu fisso a 120 euro, ambiente retrò (ci manca giusto Dita Von Teese…) e il piacere di una serata “diversa” con spettacoli e sorprese di animazione ai tavoli.

Jose e diego

Cantina Peruana cibo

L’ultima in ordine di tempo risale invece a qualche giorno fa, con l’apertura della Cantina Peruana firmata dall’amico Diego Muñoz, che dopo il periodo aureo da Astrid & Gaston a Lima, da qualche tempo a questa parte gira il mondo facendo conoscere il Perù al di fuori dei suoi confini. A Miami nel bistrò 1111, sul treno andino firmato Belmond e ora anche a Lisbona. A gestire la cucina è il bravo Yuri Herrera, da anni collaboratore di Muñoz, che si destreggia su un menù piuttosto ardito e complesso, dai toni contemporanei, certo, ma che va ad esplorare diverse realtà peruviane, dai sapori della costa del pacifico alle strade di Lima, dalle influenze cinesi nel Sudamerica ai gusti più decisi dell’entroterra. Il tutto innaffiato dal classico pisco sour e servito in tavoli per amici dove la logica è sempre quella della condivisione dei piatti.

piatto cantina peruana

piatti cantina peruana

Cosa si assaggia? Semplice, i classici ceviche e tiraditos, ma anche carne BBQ, piatti preparati nel wok, e dolci che riflettono le relazioni millenarie con gli Inca e il mondo ispanico. A partire dalla ricchissima mousse di cioccolato. Si parte sempre dal Perù, ma è facile vedere le forti commistioni di una cucina che pesca in molte culture. Non ultima quella portoghese, visto che la materia prima, a partire dal pesce, è ottima come sempre, ed è scelta dall’amico Avillez.

7 20248366_10155053970558439_2753688996038407341_o

Per tutto il resto c’è il piacere di un ambiente confortevole, vivace e cn una clientela cosmopolita. Che la dice lunga sulla trasformazione recente e repentina di una città come Lisbona. Sempre di più una destinazione appetibile e che entra subito nel cuore dei visitatori.

Autore: Gualtiero Spotti

 

Cantina Peruana c/o Barrio do Avillez

Rua Nova da Trindade, n 18  – 1200-303 Lisbona

Tel. +351.215830290

Il sito web

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0
Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *