Categorie Chef newsTag , , , ,

Cristina Bowerman rivoluziona la cucina al MAXXI di Roma

Cristina Bowerman, chef di Glass Hostaria e Romeo Chef&Baker, da poco trasferitosi a Testaccio, firma l’offerta di Typo e Linea, caffetteria e ristorante del Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma.

banner the tasty ways

Si chiama Re-evolution

la fase di rinnovamento di spazi e proposta culturale del MAXXI, lo scenografico Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma che – a partire dagli inizi di maggio – si apre ancor di più alla città ampliando non solo gli spazi dedicati alla collezione permanente d’arte con l’allestimento THE PLACE TO BE (e l’ingresso gratuito al piano terra) ma anche l’offerta gastronomica.

La ristorazione, affidata con gara europea al Consorzio Stabile SEAMAN (realtà romana che gestisce già il Ristrò Luna e L’altra alla Casa Internazionale delle Donne e sta per lanciare un nuovo format gastronomico sul litorale romano, a Tor San Lorenzo), prevede due nuovi spazi.

17917981_10155172798951250_8240269982438138620_o

TYPO è la nuova caffetteria-bookshop ospitata nella sala delle ex caserme, accessibile direttamente da via Guido Reni: un punto di ristoro veloce per i visitatori del museo – dalla colazione all’aperitivo, passando per il gelato artigianale e anche con formula take-away – ma anche per chi gravita in zona è un vero e proprio laboratorio di cucina per eventi privati o istituzionali.

Da Piazza Alighiero Boetti si accede invece a LINEA, il nuovo ristorante la cui linea di cucina sarà dettata dalla chef Cristina Bowerman, già a capo del ristorante stellato Glass Hostaria di Trastevere, di Romeo Chef & Baker e della pizzeria Giulietta a Testaccio e dei banchi di Romeo, Cups e Frigo al Mercato di Testaccio.

unnamed (1)

Non una nuova apertura da seguire in prima persona, dunque, per la già indaffaratissima chef, ma una collaborazione voluta dal Consorzio SEAMAN per garantire una proposta gourmet di livello per la struttura museale, che prenderà il via a partire dal mese di giugno. La proposta del ristorante sarà modulata in base alle fasce orarie e alle esigenze degli ospiti: da un menu lunch più informale, servito nella sala principale, al menu creativo per 30-40 coperti, curato direttamente da un team formato e diretto dalla chef.

unnamed

C’è in qualche modo la firma della Bowerman anche nell’offerta di TYPO, attraverso la fornitura di prodotti artigianali e di qualità – come pane, dolci e gelato – da parte di Romeo e Frigo. Su richiesta, la chef curerà anche i menu per eventi particolari per clienti e partner nazionali ed internazionali del museo.

Buoni motivi, dunque, per andare più spesso a visitare il museo e gli spazi progettati dall’architetto Zaha Hadid, che diventano così una sorta di “piazza di quartiere” fruibile e accogliente per famiglie, turisti e appassionati di arte, cibo e cultura.

Autrice: Luciana Squadrilli

 

MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo

Via Guido Reni, 4/A, 00196 Roma, Italia

tel 06 94320661

Il sito web del MAXXI

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter1Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0
Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *