Categorie Mangiare in ItaliaTag , , , , , ,

Passione, emozione, fatica e determinazione: le Impronte di Cristian Fagone e Francesca Mauri

Aperto da un mese a Bergamo in un ex deposito di pullman, il ristorante Impronte mescola cucina e arte mediante la passione per le cose buone e belle.

Sapori e dintorni - Conad

Inaugurato il 3 febbraio,

Impronte è la creatura della coppia formata dal ventottenne Cristian Fagone e dalla ventisettenne Francesca Mauri, freschi sposi da meno di un anno e impegnati da qualche settimana nel “lancio” del loro ristorante a Bergamo, in un ex deposito di pullman diventato, ora, un luogo dai contorni “industriali” dove si mescolano cucina e arte, passione per le cose buone e belle e imprenditoria giovane.

1

1-1

Un ristorante, se vogliamo, non troppo diverso da quelli che si incontrano sulla strada del Nord Europa e che pian piano iniziano a farsi vedere anche dalle nostre parti. Luoghi dove ruvidità e natura, così come il minimalismo e la pulizia dell’ambiente sono spesso elementi forti e dove il lato bistrot fuoriesce in maniera decisa, magari con idee semplici e dirette come quelle di far servire i cuochi in sala, di non utilizzare le tovaglie classiche o di proporre al tavolo, per appoggiare le posate, un pezzo di maiolica siciliana.

2

2-1

Poi c’è l’entusiasmo di un cuoco che senza un background di studi classici per iniziare la professione (vedi la scuola alberghiera) ha pensato, appena ventenne, e a partire dal 2010, di bussare alla porta di alcuni stellati e di trascorrere alcuni mesi qua e la nelle cucine che contano. Prima all’Osteria del Pomireou da Morelli, poi dal bretone Philippe Leveillè al Miramonti l’Altro e, infine, dopo aver raggiunto la consapevolezza che si poteva continuare, partecipando alla prima edizione del Master degli Alajmo (anche Aurora Storari ora in forze alla pasticceria del Trussardi alla Scala di Milano era nel gruppo). Questa è stata l’esperienza formativa più importante che ha poi portato Cristian a fermarsi per un anno proprio a Rubano, da Massimiliano e Raffaele a lavorare nelle cucine di un tristellato.

3

Poi è nata l’urgenza, dopo un periodo di lavori stagionali in Toscana e di catering lombardi, di iniziare qualcosa di più personale, di lavorare su un percorso che portasse a una cucina “semplice ma al tempo stesso profonda”, come ricorda oggi il cuoco, meglio ancora se a casa propria, in quel di Bergamo. Così è partita l’avventura di Impronte.

4

4-1

I piatti del menù, non particolarmente esteso ma equilibrato, si muovono tra acidità, affumicature, esplosioni di gusto, tecniche al servizio dell’ingrediente, senza troppi voli pindarici. Come con le squisite Seppioline al profumo di camino (affumicate con il faggio), il suadente e morbido Uovo poché, con crema di taleggio, tartufo nero, spinacino e pan fritto, il recupero del quinto quarto di vitello in un Risotto preparato con l’Acquerello, o la Triglia croccante con il carciofo.

5

5-1

Pochi virtuosismi e molta concretezza e un ristorante dove è bello soffermarsi sui particolari dell’arredamento, curati da Francesca che invece occupa con stile la sala. Dalle sculture ai tavoli in rovere, fino all’illuminazione ogni dettaglio è stato curato per creare un concept che già dal nome, Impronte, dice molto della personalità della coppia al timone di comando.

6

6-1

Quaranta coperti in tutto e il ristorante, che al momento è aperto solo per cena, dai primi giorni di marzo sarà aperto anche il sabato e la domenica a pranzo. Giorno di chiusura il martedì.

Autore: Gualtiero Spotti

 

Ristorante Impronte

Via Baioni 38 – 24123 Bergamo (BG)

Tel. +39 035 0175557

Mail: [email protected]

Il sito web del ristorante

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0

2 pensieri riguardo “Passione, emozione, fatica e determinazione: le Impronte di Cristian Fagone e Francesca Mauri”

Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *