Categorie EventiTag , , , , , ,

Le Soste 2017: entrano 5 nuovi ristoranti nella prestigiosa associazione

L’associazione – e guida – dei migliori ristoranti di cucina italiana nel Paese e nel mondo celebra il 35° compleanno. L’assemblea annuale svoltasi durante Identità Golose ha sancito anche l’ingresso di 5 nuovi ristoranti, che salgono così a quota 85.

Sapori e dintorni - Conad

Era il 1982 quando,

durante una cena tra amici ristoratori, nacque l’idea di creare un momento di incontro e confronto tra i migliori chef italiani, ragionando sui temi di cultura gastronomica, convivialità, accoglienza, cortesia e raffinatezza, sull’esempio delle grandi Associazioni francesi come Traditions et Qualité e Relais Gourmands. Nacque così Le Soste, l’associazione che riunisce i migliori ristoranti di cucina italiana dentro e fuori lo Stivale, rappresentata dal logo ideato da Emilio Tadini, raffinato artista milanese, rappresentante una freccia stilizzata che richiama l’idea delle antiche stazioni di posta dove ci si fermava per rifocillarsi.

1 Congresso-le-soste

All’associazione, presieduta da Claudio Sadler e dai presidenti onorari Gualtiero Marchesi ed Ezio Santin, si affianca anche la guida biennale, un volume molto curato con i ritratti di ogni chef, che si trova presso le principali manifestazioni enogastronomiche italiane e i ristoranti associati. In origine erano 18, tutti in Italia, ma in questi 35 anni – durante i quali sono successe tantissime cose nella cucina italiana e del mondo intero – sono arrivati a contare 85 indirizzi in tutto il mondo, compresi i 5 nuovi ingressi sanciti con la 35esima Assemblea Annuale che si è svolta durante la recente edizione di Identità Golose.

2

2-1

2-2

Entrano infatti in guida il ristorante Christian&Manuel all’interno dell’hotel Cinzia di Vercelli, guidato dai fratelli Costardi; il Vun dell’hotel Park Hyatt di Milano, la cui cucina è affidata allo chef Andrea Aprea; Inkiostro a Parma, dove opera il vulcanico chef Terry Giacomello; La Bandiera di Civitella Casanova, dove lo chef Marcello Spadone è affiancato dal giovane figlio Mattia; e infine il Krèsios di Telese Terme, di cui è chef-patron Giuseppe Iannotti.

3

3-1

Ogni chef ha presentato un proprio piatto rappresentativo, componendo così il menu della cena di gala che si è tenuta nel suggestivo Palazzo Serbelloni, nel cuore di Milano: il Brodo di katsuobushi di vitello, scampo di Sicilia Don Gambero e radicchio di Iannotti, la “Pizz e foije” di Marcello Spadone, il Riso Carnaroli con crema di Grana Padano “Riserva” Taglio Sartoriale, riduzione di birra e polvere di kafa dei fratelli Costardi, la Coppa di maiale nero, tarassaco, provola affumicata, miele e peperoncino di Aprea e il dessert di Giacomello, la Corteccia di nocciole.

L’assemblea è stata l’occasione per presentare la guida cartacea 2017 e l’applicazione gratuita per i dispositivi mobili dove, oltre alle informazioni sui ristoranti soci e alle news relative agli eventi dell’associazione, ogni locale può inserire altri materiali.

4-1 Premio-Cantine-Ferrari--Giuseppe-Palmieri

Sono stati inoltre assegnati i diversi premi della guida, tra cui alcuni presentati per la prima volta: il premio Le Soste Ospitalità di Sala di Cantine Ferrari è stato assegnato a Giuseppe Palmieri, che guida una delle sale più importati al mondo, quella dell’Osteria Francescana.

4-2 Premio-Best-Wine-Estate--Le-Soste-a-Davide-Marino--Tenuta-Mara

Il premio ASPI Best Wine Estates of Italy è andato alla Tenuta Biodinamica Mara, che in Romagna produce vini biodinamici “unici”, espressione del territorio ma anche del genio e della creatività del viticoltore.

5 Premio-Grana-Padano-Gnambox

Il premio Le Soste Blog dell’anno di Grana Padano è stato assegnato a Gnam Box, ovvero a Riccardo Casiraghi e Stefano Paleari che scoprono e condividono, con il loro stile contemporaneo e autentico, piatti tipici, street food, nuovi trend e nuovi luoghi.

6 Premio-Pommery--La-Pergola

Il premio Experience Pommery alla miglior selezione di Champagne, è stato assegnato a La Pergola che offre una selezione di Champagne unica in un luogo palcoscenico di creatività e ricerca.

Tra i premi già presenti in passato, quello Le Soste alla Carriera di Allegrini è stato consegnato a Aimo e Nadia Moroni, per aver contribuito a fare grande una nascente Milano gastronomica e per l’assoluta fedeltà ai saperi e ai sapori italiani.

8 Premio-Berlucchi--Enrico-Crippa

ll premio Franco Ziliani – Le Soste all’Innovazione di Berlucchi è andato a Enrico Crippa che nella sua ricerca verso la perfezione reinterpreta il meglio delle Langhe.

9 Premio-Eccellenza-Artigiana-De-Cecco--Landucci

Infine, il premio Eccellenza Artigiana di De Cecco, omaggio all’artigianato italiano di qualità, è stato assegnato a Landucci, azienda pistoiese che da quasi cento anni realizza trafile in bronzo per la pasta.

10 Progetto-Fico-e-le-soste

Tante le attività previste per il 2017, dalla nuova edizione del Convegno Le Soste con il focus sull’alimentazione alle proposte per contrastare il fenomeno del No Show fino alla collaborazione con il progetto Fico di Oscar Farinetti.

Autrice: Luciana Squadrilli

Tutte le fotografie sono di Paolo Picciotto

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0
Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *