banner the tasty ways

Pino Cuttaia | Nuvola di Caprese

Ingredienti per 4 persone

Per la sfoglia di latte

2 l di latte

Per la spuma di mozzarella

400 g di mozzarella di bufala

200 g di latte

220 g di panna fresca

Sale

Per la spremuta di datterino

1 kg di pomodori datterino

Olio extra vergine di oliva

2 spicchi d’aglio in camicia

Basilico

Per la panzanella

Mollica di pane di grano duro fresco

Spremuta di datterino

 

Procedimento

Per la sfoglia

Versare il latte in un tegame ampio e mantenerlo caldo sul fuoco debole senza farlo arrivare all’ebollizione. Dopo una decina di minuti, quando sulla superficie si forma un velo, rivestire con la pellicola l’esterno di un tegame più piccolo e immergerlo nel latte caldo in modo che vi si attacchi il velo.

Rimuovere delicatamente, allargarlo sul tavolo e ricoprirlo con la pellicola. Ripetere varie volte l’operazione (i primi 2 – 3 veli non vengono abbastanza spessi e dunque non vengono utilizzati).

Per la spuma di mozzarella

Spezzettare la mozzarella nel bicchiere del mixer e frullarla insieme al latte caldo, poi far riposare il composto in frigorifero per 12 ore.

Dopodiché miscelarlo con la panna e quindi versarlo nel sifone caricato con due bombolette di gas.

Per la spremuta di datterino e la panzanella

Raccogliere i pomodori datterino in un sacchetto da sottovuoto con gli spicchi d’aglio, qualche foglia di basilico e poco olio. Chiudere il sacchetto e immergerlo nell’acqua a 80 °C per 30 minuti.

Aprire il sacchetto, eliminare l’aglio e passare i pomodori, premendoli attraverso uno chinoise fine.

Unire parte della spremuta alla mollica di pane e aggiustare di sale così da ottenere una sorta di panzanella, da modellare a quenelle.

Per la nuvola

Allargare una “sfoglia” di latte sul tavolo e sifonare al centro la spuma di mozzarella. Avvolgerla con il velo, avvicinando i lati, e capovolgerla in modo da appoggiarla sul lato della chiusura.

 

Composizione del piatto

Mettere una quenelle di panzanella al centro di un piatto fondo, con sopra una nuvola; condire con un filo d’olio e qualche fogliolina di basilico. Versare nel fondo del piatto la spremuta di datterino.

Pino Cuttaia 970

Reporter Gourmet – la redazione

Le fotografie sono di Davide Dutto

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest4
Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *