Categorie Chef newsTag , , , ,

Andrea Ribaldone lascia il ristorante I Due Buoi di Alessandria

È arrivato il turning point per lo chef de I Due Buoi, che lascia Alessandria per un nuovo e ambizioso locale, sempre in Piemonte.

banner the tasty ways

“Chiuso per ferie”,

recita il cartello. Ma il ristorante I Due Buoi di Alessandria riaprirà senza Andrea Ribaldone, chef che gli aveva regalato la fama e una stella datata 2015 con la sua cucina scintillante e a tratti geniale, capace di rinnovare il repertorio piemontese. Dopo quasi 3 anni di lavoro congiunto, si sono infatti concluse le pratiche di divorzio dalla società RED, che continuerà a gestire il locale, avvalendosi della collaborazione di Kumpei Kuroda, già all’opera nella vecchia brigata, e Davide Oberti, più il maître Matteo Bertolino in sala.

1

“Non ho intenzione di recedere dalle mie idee di cucina e devo purtroppo prendere atto di quanto sia difficile praticarle nella mia provincia, che pure amo profondamente: una terra di mezzo e di nessuno, dove manca il volano del turismo”, commenta Ribaldone. “In questi anni oltretutto l’albergo ha negato quell’investimento sulle camere, da me più volte richiesto per alzare il tono del locale e attirare una diversa clientela. Fino al momento della firma, tuttavia, che dovrebbe avvenire entro fine gennaio, preferisco non fornire dettagli sulla mia destinazione, una struttura già pronta che dovrebbe aprire il 16 marzo.

2

Posso dire solo che è molto bella, con 10 camere superlusso, e che si trova sempre in Piemonte, ma in una zona capace di calamitare una clientela diversa e internazionale. Insomma mi sposto in un luogo dove potrò continuare a proporre la mia cucina, in chiave se possibile ancor più gastronomica. A mettermi in contatto con la proprietà, da cui dovrei affittare il ristorante, è stato Flavio Costa. Le alternative non mancavano, anche su Milano, ma alla fine sono piemontese e preferisco restare, senza sentirmi per questo obbligato a fare lo stufato tutti i giorni.

3

Ai Due buoi lascio un ragazzo giapponese che farà una buona ristorazione d’albergo; ma il grosso della brigata mi seguirà, compreso il mio secondo Federico Sgorbini e Umberto Del Nobile, un ragazzo su cui punto moltissimo, che ha affiancato Crippa per 6 anni. E ci saranno anche il mio socio Salvatore Iandolino e il sommelier Davide Canina. Ringrazio RED per gli anni passati insieme e per il lavoro svolto e ringrazio tutte le persone che hanno fatto parte del nostro gruppo in questi anni di intenso lavoro e di grandi soddisfazioni. Ringrazio infine la città di Alessandria e le autorità locali, che hanno sempre dimostrato stima e fiducia nei nostri confronti”.

Autrice: Alessandra Meldolesi

Le fotografie dei piatti sono di Bob Noto

Share on Facebook0Share on Google+3Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0
Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *