Categorie Mangiare in ItaliaTag , , , , ,

Roma, la storica gastronomia Ercoli arriva ai Parioli con un nuovo format

Dalla storica bottega nel quartiere Prati al nuovo locale ai Parioli, Ercoli raddoppia con 200mq dedicati a gastronomia di qualità, cucina “di scaffale” e vermuth bar. Per bere, mangiare e comprare dal mattino fino a tarda notte.

Sapori e dintorni - Conad

Non si ferma l’avanzata

– e l’evoluzione – delle gastronomie storiche a Roma. Dopo il lungimirante esempio di Roscioli (storico forno che ha poi dato vita a un ristorante-salumeria e ad altri progetti) e il recente restyling di Volpetti a Testaccio che, con una nuova proprietà, ha trasformato la tavola calda adiacente alla gastronomia-formaggeria in enoteca e bistrot, tocca adesso a un altro nome storico del quartiere Prati trasformarsi. O meglio raddoppiare.

101

Dal 1928 in via Montello, immortalata perfino in un quadro di Giacomo Balla – “La fila per l’agnello”- la bottega guidata fino a poco tempo fa con passione e competenza da Sandro Massari è stata rilevata insieme al marchio da un gruppo d’imprenditori tra cui Gino Cuminale e Dany Di Giuseppe, creatori di Porto Fluviale e altri locali romani di successo.

102

Loro hanno raccolto la grande eredità di Ercoli, punto di riferimento in città per la gastronomia a 360° ma in particolare per caviale (quello importato direttamente dalla Shilat, organizzazione della pesca dello stato iraniano), salmone e pesce affumicato in genere, che a Prati ha anche una saletta riservata a chi non si limita a fare la spesa ma vuole mangiare qualcosa sul posto.

103

103-1

Mettendo insieme la loro passione, l’inestimabile know-how di Massari – che continua a seguire da vicino la sua bottega e la nuova creatura – e una squadra di professionisti giovani e motivati, Cuminale e soci hanno deciso anche di dare vita a un secondo indirizzo ai Parioli, più incentrato sulla ristorazione ma che mantiene comunque il format della bottega, anche se in grande.

104

104-1

Gli ampi spazi dell’ex ristorante Celestina – proprio dove partì svariati anni fa l’avventura imprenditoriale di Gino e Dany – ospitano adesso un locale che “marcia” 7 giorni su 7, dalle 9 di mattina all’una di notte: 200 mq riprogettati dall’architetto Roberto Liorni in maniera “trasformista”, pronti a cambiare durante la giornata, suddivisi in più sale e due piani: sopra il grande bancone, il vermuth bar e i tavoli del ristorante, sotto, oltre alla cucina, una cella di stagionatura e una saletta privée in via di completamento.

105

Un posto dove venire per la spesa quotidiana o per far provviste gourmet fino a tarda notte, per la colazione o per un aperitivo a base di vermuth – oltre 100 le etichette mese insieme dal bar manager Federico Tomasselli – o con vini e birre dalla cantina curata da Jovica Todorovic, per i taglieri a base delle specialità del banco salsamenteria – 17 metri di squisitezze, dai formaggi francesi al Pata Negra passando per la ventricina di Fracassi, i caprini di Roccaverano produttore Cascina Aris e i lievitati di Posillipo Dolce Officina – o per i piatti dello chef Andrea Di Raimo.

106

Il giovane chef, dopo diverse esperienze di spessore anche internazionali, è ora alla guida della cucina di Ercoli per trasformare tutto quello che trova tra banco e scaffali in piatti gustosi ma semplici, dove i sapori dei prodotti restano bene in evidenza: “Quella che proponiamo è una cucina “di scaffale”, messa a punto facendo una spesa giornaliera in negozio, secondo la filosofia di Ercoli”, racconta.

107 tartare di angus australiano con uovo di quaglia
Tartare di angus australiano con uovo di quaglia

107-1

Così – scelti dal menu essenziale o dalle proposte del giorno raccontate a voce – si possono assaggiare primi piatti come la zuppa frantoiana con crostone di pane ai cereali o le squisite linguine Fornaro con colatura di alici, olive taggiasche e pomodorini confit, gran bell’omaggio ai sapori mediterranei.

108 scaloppa di foie gras con mele caramellate

108-1 baccalà cicerchia e peperoni cruschi

Tra i secondi, il filetto di angus australiano al vermouth e toma, la scaloppa di foie gras con mele caramellate o il baccalà su crema di cicerchie e peperoni cruschi.

109 tarte tatin alle banane con crema pasticcera e meringa al lime
Tarte tatin alle banane con crema pasticcera e meringa al lime

Ma non sottovalutate l’appeal di un grande Stilton abbinato al Vermuth Mainardi.

Autrice: Luciana Squadrilli

 

Ercoli

Viale Parioli 184 – Roma

Tel. +39 06 8080084

Mail: [email protected]

Il sito web del ristorante

Aperto Tutti i giorni dalle 09.00 – 01.00, venerdì e sabato dalle 09.00 – 02.00

Share on Facebook0Share on Google+2Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0
Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *