Categorie Arte & cibo

Il camaleontico sentiero culinario di Cristiano Tomei tra cibo e arte

L’ estroso e bizzarro chef Viareggino da quasi un anno trasferito al Lu.c.c.a. Center of Contemporary Art, ama definirsi artigiano, come le sue opere, espressione del territorio e rassicuranti al gusto, quanto stravaganti ed inconsuete alla vista.

Sapori e dintorni - Conad

Ristorante l’imbuto

chef Cristiano Tomei, Lucca – Presso il Lu.c.c.a. Center of Contemporary Art, sito in una delle più belle citta Italiane, no, ma che dico, del Mondo.

 

Chi è lo chef. Lo chef o il cuciniere si chiama non a Caso Cristiano Tomei, marinaio di lungo corso prestato alla cucina Italiana. Le sue origini. Salmastrose Viareggino, con infanzia Miglianese, ma Parliamo di Migliano chi se ne frega di “Viareggio” oddio, il carnevale, il clima, e va be altre cosette, Migliano ridente paesino sui colli della Valfreddana, dove una natura sconfinata propone buona parte della sussistenza ristorativa, ogni giorno i goduriosi ragazzi della brigata di cucina si arrampicano su per poggi e colli dove raccolgono una buona parte delle erbe che si ritrovano nei piatti.

 

Chi sta in Sala. Laura, La bella Laura, Cristiano, la brigata, non ci sono regole chi ha il piatto in mano lo porta al commensale,


Il capriolo in pineta

Cosa si mangia. Difficile dirlo ma sicuramente cibo, un cibo vero un cibo rispettato, un cibo pensato, un cibo creato, un cibo stagionale, un cibo vero sano e gioioso, Vi vogliamo divertire.


Panino con zuppetta

Cosa si Beve. Vini di Luce…….. Champagne, Riesling, grandi rossi invecchiati, grandi bianchi di regioni talentuose, non i soliti molliccioni, non i soliti noti.


Sushi di spaghetti e gamberi rossi omaggio a scabin

Il Pesce. Solo pesce territoriale, solo il pesce amico, solo il pesce che da sempre si mangia e si pesca in quel dato momento.

 

La Carne. Ma pensate la carne la prende da un Pisano, Quel Masoni quel Talebano del Masoni, con i sui concetti sulla carne, ma che dire, uno che sa di carne.

 

Le Verdure. A Migliano e quelle che non si trovano a Migliano da quel biodinamico oltranzista di Federico di Saltocchio.


Raviolo di seppia in brodo di muschio

L’ambiente. Ripeto ubicato nella zona più fascinosa della Lucca verace, sui fossi, palazzo storico, fra arte, mostre, e cultura.


Polpo e camomilla

Menù.  Potete farci atra domanda, non necessita, ti costringe, ti imprigiona, ti rende schiavo.


Molluschi e capriolo in umido di pomodoro

Il conto. Lo scegli tu, 3 proposte adatte ad ogni momento, per ogni momento.


Manzo gourmet 

Sognando un ristorante ideale.

 

A volte i sogni si fanno realtà. Grazie Cristiano.

Autore: Lido Vannucchi Fotografo Gourmet 

 

Ristorante L’Imbuto

all’interno del Lucca Center of Contemporary Art

Via della Fratta 36 – 55100 Lucca

Tel. + 39 0583 491280

Sito web: http://www.limbuto.it/

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0
Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *