Categorie EventiTag , , ,

TheFork Restaurants Awards 2018: ecco la classifica fatta dai grandi chef italiani

Le 70 più interessanti nuove aperture o gestioni di ristoranti suggerite dai Top Chef e i 10 ristoranti più amati dal pubblico

Quali sono i nuovi ristoranti

consigliati dai grandi chef italiani? Quali insegne hanno saputo rinnovarsi nell’ultimo anno grazie all’inserimento di un nuovo chef o grazie a una nuova gestione?

The Fork e Identità Golose lo hanno chiesto a 70 top chef dando il via alla prima edizione di The Fork Restaurants Awards – New Openings.

Non una competizione, ma un inedito progetto di scouting ideato con l’intento di valorizzare la dinamicità della ristorazione italiana.

1 TheFork Restaurants Awards _palco (2)

2vTheFork Restaurants Awards _cena (2)

“Con un passato da imprenditore, conosco le sfide che si incontrano lanciando una nuova azienda o introducendo cambiamenti radicali in una realtà già avviata. L’obiettivo di questa iniziativa, sviluppata con Identità Golose, è valorizzare chi ha avuto il coraggio di compiere queste scelte, premiando eccellenze che in breve tempo hanno saputo distinguersi.

Siamo onorati della collaborazione dei più grandi chef italiani, che con noi si sono impegnati a promuovere le novità del mercato. Continueremo a valorizzare le eccellenze emergenti anche in futuro” ha commentato Almir Ambeskovic, Regional Manager di TheFork.

3 TheFork Restaurants Awards _Oldani e Cerea

4 TheFork Restaurants Awards_bowerman

Il coinvolgimento di 70 Top Chef, fra i più rappresentativi della scena gastronomica italiana, ha consentito di delineare un orizzonte nuovo che identifica e suggerisce al pubblico 70 nuove proposte ognuna delle quali rivela una storia che merita di essere raccontata e, soprattutto, rappresenta un’esperienza gastronomica d’eccellenza.

La selezione ha coinvolto locali che hanno aperto (o hanno introdotto un nuovo chef o rinnovato la gestione) nel periodo compreso tra gennaio 2017 e marzo 2018.

Lunedì 28 maggio, a Palazzo Pirelli, la premiazione delle 10 insegne più apprezzate dal pubblico invitato da TheFork ad esprimere il proprio gradimento e a votare il proprio ristorante preferito fra quelli segnalati dai Top Chef.

Il ristorante più votato

5 TheFork Restaurants Awards _premiazione (9)

Il ristorante più votato per l’edizione 2018 è L’Antica Osteria il Ronchettino inserita in un contesto di origine seicentesca alla periferia sud di Milano. Un ristorante con una marcia in più grazie a Federico Sisti, solido cuoco di origine romagnola, che ha saputo dare nuovo impulso a un’insegna che propone autentica cucina tradizionale milanese (dal risotto con l’oss büs, ai rustin negàa, ai mondeghili) ma anche una carta con proposte dal gusto contemporaneo.

 

I ristoranti più votati dal pubblico (da nord a sud)

Torino: Casa Amélie – Top Chef Christian e Manuel Costardi

Milano

Berbere’ Milano – Top Chef Davide Oldani

Zibo Campo Base – Top Chef Enrico Croatti

Firenze: Momio – Top Chef Vito Mollica

Roma

Sushisen – Top Chef Francesco Apreda

L’ Osteria Di Birra Del Borgo – Top Chef Gianfranco Pascucci

180g Pizzeria Romana  – Top Chef Luciano Monosilio

Il Bistrot 4.5  – Top Chef Daniele Usai

Napoli: Caracol (Bacoli ) – Top Chef Salvatore Bianco

Il commento

“Gli utenti, chiamati a giudicare e votare le novità indicate da 70 chef affermati, 70 autentici esempi, si sono espressi senza preconcetti – hanno commentato Paolo Marchi e Claudio Ceroni fondatori di Identità Golose – confermando tendenze già emerse a livello di critica professionale che ha colto da tempo, ad esempio, la crescita e il valore della pizza di qualità. Sono diverse le nuove pizzerie segnalate dal pubblico. Il secondo posto di Berberè a Milano evidenzia un altro elemento: pizza sì, eccome, ma con note di genio e di novità negli impasti e nella scelta degli ingredienti.”

“Piacciono formule davvero nuove – ha aggiunto Marchi – come Zibo Campo Base, sempre a Milano, nato dalla capacità imprenditoriale di giovani che ragionano e si impegnano. E non poteva mancare un ristorante di cucina giapponese, dopo quella italiana la più gradita al pubblico. Ma con un elemento che fa pensare: Sushisen si trova nella capitale e non a Milano. Chissà se segnala una assuefazione tra Duomo, Navigli e Isola a sushi e sashimi, bontà che certo Roma scopre ora a livello di soddisfazione generale.

Lo si può credere anche per Momio, a Firenze sì, ma quella meno turistica, nel quartiere di San Fedriano dove lo chef Marco Lagrimino si esprime con un linguaggio nuovo, dopo essersi fatto le ossa nelle cucine di Nobu, Pierre Gagnaire ed Heston Blumenthal.

E in assoluto emerge la singolarità del ristorante più votato dal pubblico: nuovo e storico in egual misura. Al Ronchettino lo chef Federico Sisti è stato chiamato a ripensare la tradizione con mente, sentimenti e occhi contemporanei.”

6 TheFork Restaurants Awards _Palco 3

 

Le 70 Insegne Segnalate Dai Top Chef, Regione Per Regione

Piemonte

Casa Amélie – Torino (TO)

Chiodi Latini New Food – Torino (TO)

Luogo Divino – Torino (TO)

Osteria Veglio – La Morra (CN)

Snodo presso OGR – Torino (TO)

 

Lombardia

Alla Corte dei Bicchi – Cavriana (MN)

Antica Osteria Il Ronchettino – Milano (MI)

Berberè Milano, via Vigevano – Milano (MI)

Caffè Commercio – Vigevano (PV)

Casa Ramen Super – Milano (MI)

Cittamani – Milano (MI)

Corte del Mago – Brescia (BR)

Gastronomia Yamamoto – Milano (MI)

Impronte – Bergamo (BG)

Lorenzo Vecchia Ristorante – Pozzuolo Martesana (MI)

Nasturzio – Albino (BG)

Ristorante Dina – Gussago (BS)

Saur – Orzinuovi (BR)

Sikelaia – Milano (MI)

Tokyo Grill – Milano (MI)

Villa Naj – Stradella (PV)

Zibo – Campo Base – Milano (MI)

 

Veneto

Al Callianino – Montecchia di Crosara (VR)

Osteria del Guà – Bagnolo (VI)

Ristorante 12 Apostoli – Verona (VE)

Ristorante Local – Venezia (VE)

Ristorante Milleluci – Rubbio (VI)

San Brite – Cortina d’Ampezzo (BL)

Zanze XVI – Venezia (VE)

 

Trentino-Alto Adige

A La Cort – Predazzo (TN)

In Viaggio-Claudio Melis Ristorante – Bolzano (BZ)

Waink’s – Brunico (BZ)

 

Liguria

Impronta d’Acqua – Cavi di Lavagna (GE)

Ristorante Mimosa del Miramare The Palace Hotel – Sanremo (IM)

 

Valle D’Aosta

Ristorante Petit Royal del Grand Hotel Royal e Golf – Courmayeur (AO)

Un Mare di Neve – Cervinia (AO)

 

Emilia-Romagna

DaGorini – San Pietro in Bagno (FC)

La Maison du Gourmet – Parma (PR)

Les Caves – Sala Baganza (PR)

Massimilano Poggi – Trebbo (BO)

 

Toscana

Filippo Mud – Pietrasanta (LU)

Momio – Firenze (FI)

Ristorante Santa Elisabetta dell’Hotel Brunelleschi – Firenze (FI)

 

Lazio

180g Pizzeria Romana – Roma (RM)

Danilo Ciavattini Ristorante – Viterbo (VT)

l Bistrot 4.5 – Roma (RM)

Il Margutta – Roma (RM)

L’osteria di Birra del Borgo – Roma (RM)

Perpetual – Roma (RM)

Santopalato – Roma (RM)

Sushisen – Roma (RM)

 

Marche

Il Tiglio in Vita – Porto Recanati (MC)

Officina del Sole – Montegiorgio (FM)

 

Abruzzo

Dorsia – Pescara (PE)

Insight Eatery – Chieti (CH)

Materia Prima – Castel Di Sangro (AQ)

 

Umbria

Paolo Trippini all’Hotel La Badia – Orvieto (TR)

 

Campania

Braceria Bifulco – Ottaviano (NA)

Caracol – Bacoli (NA)

Casa Rispoli – Cava dei Tirreni (SA)

Josè Restaurant – Torre del Greco (NA)

Ristorante Sensi – Amalfi (SA)

 

Basilicata

Dimora Ulmo – Matera (MT

 

Puglia

Duo Ristorante – Lecce (LE)

Primo Restaurant – Lecce (LE)

Stammibene – Bari (BA)

 

Sicilia

Hostaria del Vicolo – Sciacca (AG)

Pot Cucina & Bottega – Palermo (PA)

Scjabica – Santa Croce Camerina (RG)

VotaVota – Marina di Ragusa (RG)

 

 Reporter Gourmet – La Redazione

newsletter

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0
Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *